lunedì 19 agosto 2019

Barattiere in insalata


Fino a poco tempo fa non sapevo che esistesse questo frutto-ortaggio; l'ho visto dal fruttivendolo, ho chiesto cosa fosse e come consumarlo ma non mi ha saputo dare grandi indicazioni, ragion per cui mi sono incuriosita ancora di più.


Eccolo qui: è poco diffuso, viene coltivato in Puglia dove viene chiamato anche "cucumarazz", ha questo colore verde, molto più chiaro all'interno e profuma di melone e cetriolo. Va consumato ancora non maturo quando la polpa è soda; è più dolce del cetriolo e molto più digeribile. Insomma all'assaggio mi ha conquistata.


Ecco come si presenta all'interno. Adesso il problema era come consumarlo: non ho trovato molte idee in rete, per cui ho voluto sperimentare.


Ho tagliato la polpa a quadrotti, dopo aver tolto i semi.


Ho aggiunto dei pomodorini e del tonno al naturale.


Ho completato con anelli di cipolla, semi di zucca tostati, basilico, olio extravergine d'oliva, sale e qualche goccia di aceto bianco.


A me è piaciuto tantissimo: vale davvero la pena provarlo!

lunedì 12 agosto 2019

Cremolata alle pesche tabacchiere


Non rientra certo tra i gusti classici della granita siciliana, ma è certo che le varianti alla frutta sono sempre più numerose a partire da quella famosissima di gelsi. In effetti il nome più corretto sarebbe cremolata in quanto realizzata con la frutta, succo e polpa compresi: il termine granita rimanda subito alla mente le fantastiche colazioni siciliane in cui è protagonista insieme alla brioche.


L'ingrediente principale è costituito dalle pesche tabacchiere, una varietà dal profumo meraviglioso e dal gusto delicato. Appena raccolte dal mio alberello, le sbuccio e le taglio a pezzetti.


Ora potete scegliere come ridurle in forma liquida: un passaverdure, un frullatore, un mixer....


Io ho optato per l'estrattore. In 500 g di succo aggiungete il succo di un limone per arrestare l'ossidazione della frutta. 


In un pentolino fate sciogliere 250 g di zucchero in 250 g di acqua; aggiungete la scorza di limone per profumare ancora di più lo sciroppo. Quando avrà raggiunto l'ebollizione, spegnete il fuoco e fate raffreddare.


Unite lo sciroppo al succo di frutta, mettete in un contenitore e fate congelare in freezer.
Quando sarà gelato, passate il tutto in un robot da cucina e otterrete una crema che non si rapprenderà più in un unico blocco.


E adesso, chiudete gli occhi e gustatela....

sabato 10 agosto 2019

Mojito cheesecake


Il mojito è uno dei cocktail pù gettonati dell'estate: siccome io non bevo alcolici, ho voluto trasferire il suo gusto in una cheesecake. Mi sono messa alla ricerca di ricette e ne ho fatto un mix: il risultato non è stato malvagio, anzi!




Per la base: 250 g di biscotti integrali, 100 g di burro
Fate sciogliere il burro e unitelo ai frollini frullati; con questo impasto fate uno strato su una tortiera con cerniera rivestita di carta da forno che ne faciliterà l'estrazione. Mettete a rassodare in frigo.


Per la crema: un barattolino di latte condensato, 200 ml di panna, 2 limoni verdi (non ho trovato il lime), 3 cucchiai di rhum, alcune foglie di menta fresca, 8 g di gelatina in fogli.

Mettete un pochino di latte condensato in una ciotola con le foglioline di menta (ne ho messe 5) e con il mixer frullate bene.


Aggiungete la scorza grattugiata dei due limoni e il loro succo, il rhum. In una parte di panna scaldata fate sciogliere i fogli di gelatina ammollati nell'acqua e strizzati. Uniteli al latte e frullate. Montate il resto della panna e unitelo al composto. Come avrete notato non c'è zucchero perchè il latte condensato è già molto dolce. Versate il composto sulla base di biscotti e fate solidificare in frigo.


Per la decorazione: tagliate a fettine due limoni e ricopriteli con uno sciroppo di acqua e zucchero 2:1. Tenete in frigo per un paio d'ore. Il liquido ci servirà per la gelatina di copertura mentre le fettine di limone per la decorazione. Trascorso il tempo indicato, prendete lo sciroppo, fatelo scaldare e sciogliete in esso la gelatina ( in 250 ml di sciroppo, 6 g di gelatina). Se volete dare una nota di colore, aggiungete un pizzico di colorante giallo in polvere. Versate il gel tiepido sulla cheesecake e fate raffreddare.





Decorate la torta con le fette di limone, ciuffetti di menta e un pizzico di granella di pistacchi di Bronte per dare una nota di verde. Buon party! Perfetta per la notte di San Lorenzo!

giovedì 8 agosto 2019

6 + 1 primi di pesce per Ferragosto


Si avvicina il Ferragosto e magari vogliamo preparare il pranzo per la nostra famiglia e per i nostri amici: qui di seguito vi propongo 6 gustosissimi primi a base di pesce o crostacei, davvero molto semplici e veloci.

                                     

Pappardelle con gamberetti e pomodorini secchi: clicca qui per la ricetta


Linguine trionfo di alici: clicca qui per la ricetta


Spaghetti alle triglie: clicca qui per la ricetta


Maccheroncini al nero di seppia: clicca qui per la ricetta


Linguine alle cicale: clicca qui per la ricetta


Linguine in nero:clicca qui per la ricetta

                                     

Risotto di mare per gli amici intolleranti al glutine: clicca qui per la ricetta
Buon Ferragosto a tutti!

mercoledì 7 agosto 2019

Gelato al gusto di cannolo siciliano


Il cannolo è il dolce simbolo della Sicilia insieme alla cassata; ritrovare il suo gusto in un fresco gelato era il mio obiettivo: penso di esserci riuscita e vi invito a provarci anche voi.


Ingredienti: 250 g di ricotta, 100 ml di latte intero, 200 ml di panna, 70 g di miele , 80 g di zucchero semolato, 50 g di cioccolato fondente, canditi, cialda di cannolo, cannella.




Mettete la ricotta, lo zucchero, il miele, il latte in una ciotola e frullate con un mixer a immersione per far amalgamare bene il tutto. Da ultimo aggiungete la panna.



Inserite il composto nella gelatiera e fate mantecare.



Tagliate a piccoli pezzetti il cioccolato fondente e unitelo al gelato con una spatola. Mettetelo quindi in freezer per farlo stabilizzare.


Servitelo decorando con una spolverata di cannella, qualche filetto di canditi e la cialda spezzata di un cannolo (potete comprarla già pronta o cimentarvi a prepararla voi stessi, la ricetta la trovate qui ). E adesso gustatevelo al fresco!

lunedì 5 agosto 2019

Girelle soffici alla cannella


In estate, visto che abbiamo più tempo, se siamo in vacanza, possiamo dedicarci ai dolci da colazione. Ho già detto altre volte che in Sicilia, la colazione chiama sempre brioche e granita: ho voluto variare l'impasto usuale  con zucchero di canna e cannella, da abbinare ad una granita alla mandorla. ( ricetta qui )
Ingredienti: 500 g di farina tipo 0, 90 g di zucchero, un pizzico di sale, polvere d'arancia o buccia grattugiata di limone, 1 uovo, 250 ml di latte, 50 g di strutto o burro, 150 g di lievito madre oppure 5 g di lievito di birra,  50 g di zucchero di canna integrale, due cucchiaini di cannella,1 tuorlo e 2 cucchiai di latte per spennellare.


 Nella planetaria mettere il lievito, lo zucchero, il latte e gli aromi.


Aggiungere la farina gradatamente e successivamente l'uovo e il sale.


Quando l'impasto sarà incordato aggiungere lo strutto o il burro e continuare ad impastare.


Mettere l'impasto ottenuto in una ciotola imburrata, coprire con la pellicola. Dato che d'estate le temperature sono alte e gestire i lievitati potrebbe crearci qualche problema ( anche perchè non stiamo in cucina ad aspettare che sia pronto), ho preparato l'impasto di sera e l'ho lasciato a lievitare nel frigo tutta la notte.

Riprendere l'impasto, stenderlo sulla spianatoia e cospargerlo con lo zucchero di canna e la cannella.


Arrotolare l'impasto.

Tagliare con un coltello  tante girelle (peso approssimativo di ogni pezzo 70/80 g).


Mettere le girelle sulla teglia e lasciare lievitare un'altra ora. Spennellare con il tuorlo mescolato al latte e infornare a 180° per 15/20 minuti.


Potete sbizzarrirvi a creare le forme che volete, ad esempio potete fare delle treccine. Eccole pronte, profumate e sofficissime!



Buona colazione, spuntino o merenda!