google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

lunedì 4 luglio 2022

Fiori di zucca ripieni, al forno


La fortuna di avere un orto e di raccogliere questi meravigliosi fiori, la mattina! L'ispirazione mi dice di farcirli con una crema di ricotta e poi passarli velocemente in forno: non è una "buona" idea?
Ingredienti : fiori di zucca, 250 g di ricotta vaccina, un cucchiaino di pesto, 50 g di parmigiano grattugiato, sale, pepe, 


Togliere il pistillo dai fiori. Lavarli velocemente e asciugarli.


Condire la ricotta con il parmigiano e il pesto.


Riempire ogni fiore con questa farcia.



Sistemare i fiori ripieni sul fondo di una teglia leggermente imburrata. Passare in forno a 180°  per 10 minuti fino a che diventeranno leggermente dorati.


Attenzione! Creano dipendenza!

 

venerdì 1 luglio 2022

Bavarese ai frutti rossi per una torta di compleanno


Un'idea per una torta decorata estiva? Vi propongo questa fresca bavarese con composta di frutti rossi all'interno e una decorazione facile, non troppo impegnativa e soprattutto adatta per il clima estivo: chi prepara torte decorate, sa che il rivestimento con pasta di zucchero non va molto d'accordo nè con il caldo nè con il freddo del frigo. Io ho trovato il giusto compromesso!
Ingredienti: un disco di pandispagna alto 2 cm oppure anche pasta biscotto, 250 g di panna (anche vegetale), 100 ml di latte, 250 g di yogurt bianco, 10 g di gelatina in fogli, 80 g di zucchero semolato, 100 g di composta di frutti rossi, 200 g di cioccolato plastico, coloranti.
Montate la panna con lo zucchero; fate sciogliere nel latte tiepido la gelatina fatta rinvenire in acqua e strizzata, unitela delicatamente allo yogurt e alla panna.

                                        

In uno stampo a cerniera mettete il disco di pandispagna, spalmatevi sopra la composta e infine la bavarese. Mettete in frigo per far rassodare.



Dopo un paio d'ore sformate la torta e procedete con le decorazioni che avrete già preparato prima.
Come le ho fatte: ho colorato una parte di cioccolato plastico (si può acquistare nei negozi specializzati o su internet) di rosa, ho steso con il mattarello e ho ritagliato la sagoma del viso aiutandomi con una immagine che avevo stampato prima, poi ho realizzato i fiorellini, la bocca e l'orecchino. Infine ho colorato di nero un altro pezzetto di cioccolato plastico e ho realizzato i capelli. L'idea non è mia ma ho preso spunto dal web. Il cioccolato plastico resiste bene all'umidità, oltre al fatto che come gusto è molto più buono della pasta di zucchero. Provatelo!

                                        






 

mercoledì 29 giugno 2022

Granita siciliana al pistacchio

                                     

Come ho già detto in passato, i gusti della granita in Sicilia sono tantissimi: ci si sbizzarrisce anche con nuovi sapori rispetto a quelli classici della tradizione, utilizzando anche la frutta che la stagione ci offre. Oggi ve la propongo al pistacchio, che è uno dei prodotti "speciali" che la mia terra offre. Gli ingredienti sono: 1 l di acqua, 350 g di zucchero, 100 g di pasta di pistacchio (in alternativa usate 150 g di pistacchi di Bronte tritati molto finemente).



Fate sciogliere sul fuoco l'acqua e lo zucchero, aggiungete quindi la pasta di pistacchio. Fate raffreddare.


Mettete in un contenitore ermetico e riponete nel freezer.


Dopo alcune ore, quando si sarà solidificata, prendetela e tagliatela a grossi pezzi per poterla inserire in un mixer.


Frullate molto bene fino a quando avrete raggiunto una bella consistenza cremosa. Se non la consumate subito, potete rimetterla nel freezer perchè non solidificherà più.


Nei bar o nelle pasticcerie si consuma con la classica brioche, ma in tanti la preferiamo con il panino dalla caratteristica forma ad M, proprio per poter essere tuffato nel bicchiere della granita.
Con una colazione così, la giornata risplenderà di sicuro!

lunedì 27 giugno 2022

Sorbetto al gelsomino per Light & Tasty

 

Ultimi suggerimenti prima della pausa estiva: oggi la nostra ribrica Light & Tasty vuole consigliarvi qualcosa di fresco, preludio di refrigerio, riposo, vacanze!
Conoscete già la mia passione per il gelsomino (tanto da averlo scelto come nome del blog, insieme alla cannella), per cui non poteva mancare una ricetta che lo veda protagonista; è una preparazione molto antica che risale al tempo della dominazione araba in Sicilia. Furono proprio loro ad introdurre questa pianta in Sicilia insieme al sesamo, al riso... : i fiori venivano utilizzati non solo per profumare ambienti o per decorare piatti, ma anche come ingrediente di alcune preparazioni che fino ad oggi si sono tramandate, specialmente nella zona della Sicilia occidentale.
Agli Arabi si deve anche "l'invenzione" della granita: conservavano la neve caduta in inverno sotto la paglia all'interno delle "nivere", grotte che si trovavano in montagna. In estate poi la neve veniva trasportata con i carri dalla montagna in pianura, aromatizzata con i fiori di gelsomino ed era destinata soprattutto alle tavole dei ricchi, dati gli alti costi per il trasporto.


Veniamo al procedimento per preparare questo favoloso sorbetto:



bisogna raccogliere, nel primo pomeriggio, prima che si schiudano, dei boccioli di gelsomino. Metteteli in un contenitore (circa 50 g) con mezzo litro d'acqua; coprite con il coperchio e lasciate tutta la notte in un luogo fresco in modo che i profumi e gli olii essenziali si trasferiscano nell'acqua.


Fate uno sciroppo con 170 g di zucchero e mezzo bicchiere d'acqua; aggiungete un pezzo di cannella e una buccia di limone. Fate raffreddare e filtrate con un colino.



Aggiungete lo sciroppo all'acqua profumata al gelsomino insieme al succo di mezzo limone, coprite con un coperchio e mettete in freezer per alcune ore.


Quando si sarà solidificato, toglietelo dal contenitore, tagliatelo in grossi pezzi e mettetelo nel frullatore o nel vostro robot da cucina. Aggiungete due albumi montati a neve e continuate a frullare. Quando vedrete che il sorbetto ha una consistenza soffice e spumosa è pronto. Volendolo realizzare in una versione leggermente alcolica si può aggiungere un bicchierino di rum: io lo preferisco in purezza. Si conserva così soffice in freezer, quindi potete benissimo prepararlo in anticipo.




Servitelo in bicchierini, decorando magari con qualche fiore, dopo una cena tra amici e li stupirete di sicuro! 

                                     
Ecco le altre meravigliose idee del team:

venerdì 24 giugno 2022

Paccheri al ragù bianco


Un primo ricco di gusto ma molto semplice, ideale anche per un pranzo festivo? Eccolo.
Ingredienti per 4 persone: 400 g di paccheri, 400 g di coniglio disossato, 100 g di salsiccia, carote, cipolla, erbe aromatiche, vino biando (mezzo bicchiere), olio extravergine d'oliva, sale, pepe.

                                        

Tritate finemente le carote e la cipolla.

Tagliate a coltello la polpa di coniglio.


Fate rosolare il trito, la polpa di coniglio e la salsiccia con olio extravergine d'oliva in una casseruola. Fate sfumare con il vino bianco e fate cuocere con il coperchio per 15/20 minuti.


Alla fine, regolate di sale e di pepe secondo i vostri gusti, aggiungete le erbe aromatiche che vi piacciono, in modo che si sprigionino tutti i loro profumi.

Versate i paccheri al dente nell'intingolo e fate legare il tutto.



Buon appetito!

 

mercoledì 22 giugno 2022

Marmellata di "pirettu" o limoncedro


Voglio farvi conoscere un agrume, abbastanza diffuso nella mia meravigliosa terra: noi lo chiamiamo "pirettu", è il limoncedro, cioè un incrocio tra limone e cedro. E' leggermente asprigno, ma più dolce del limone, normalmente viene consumato così al naturale con un pizzico di sale oppure in insalata. Si mangia pure l'albedo che è morbido e dolce.  Nella ricetta di oggi, verrà trasformato in marmellata, che mi servirà per fare dei biscottini deliziosi ma sarà anche una protagonista delle mie colazioni. Il gusto di questa marmellata è leggermente amaro, ma molto aromatico.

Ecco i "piretti" appena raccolti.

Li taglio a fettine, togliendo soltanto gli eventuali semini. Una variante di questa ricetta prevede l'immersione in acqua dei frutti per qualche giorno, per eliminare l'amaro della buccia, ma siccome a me piace, non farò questa operazione.


Aiutandomi con un robot, trito grossolanamente le fettine di limoncedro.



Peso la polpa e calcolo  per 1 kg di frutta, 800 g di zucchero e 400 g di acqua naturale (è necessaria perchè l'albedo non rilascia liquidi).

Metto il tutto sul fuoco e porto ad ebollizione; abbasso la fiamma e continuo la cottura dolcemente per almeno 15 minuti. 


Fate la prova piattino per sicurezza, quindi invasate in barattoli sterilizzati.


Chiudete ermeticamente e mettete i barattoli a testa in giù per farli raffreddare e far formare il sottovuoto.


Utilizzo immediato: sopra una fetta biscottata per una dolce colazione!

 

lunedì 20 giugno 2022

Tartare di tonno alle fragole per Light & Tasty

                                   


Cucinare con i colori dell'estate! Un tema meraviglioso questa settimana, per tutti gli amici di Light & Tasty. L'estate richiama colori caldi, soprattutto la gamma dei giallo-sole e dei rosso-caldo: ho voluto declinarli così con una ricetta che io preparo sempre quando ho l'occasione di trovare del tonno freschissimo! Per chi ama il pesce crudo leggermente marinato, questo piatto è una vera e propria scoperta!
Vi servono per 4 persone: 400 g di tonno fresco in trancio, 2 arance, un limone, 200 g di fragole fresche, un cucchiaino di miele, olio extravergine di oliva, foglie di menta, sale.


Utilizzeremo le fette centrali dell'arancia per la base del nostro piatto, il resto servirà per la marinata.
                                 
                                      

Il tonno dovrà essere freschissimo e abbattuto, altrimenti mettetelo in congelatore per minimo 4 giorni. Andrà ripulito delle parti non edibili e tagliato in pezzetti piccolissimi con un bel coltello affilato.


Salate e spremete il limone e l'arancia avanzata nel tonno.


Aggiungete il cucchiaino di miele e mescolate bene. Non tenetelo troppo tempo con la marinata altrimenti perderà tutti i suoi succhi.


Terminate con della scorza di limone tagliata sottilmente.


Intanto lavate le fragole che dovranno essere sode e non troppo mature e tagliatele a piccoli cubetti. Lasciatene da parte qualcuna per la decorazione.



Aggiungete le fragole al tonno sgocciolato della sua marinata.


Servitelo freddo su una fetta di arancia e completate il tutto con qualche fragola intera e qualche verdurina fresca di contorno: io ho usato la verza.