google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

lunedì 31 ottobre 2022

Risotto in giallo con zucca spinosa per Light & Tasty

                                     

Oggi si gioca troppo facile: nella nostra tradizione culinaria il riso, che è il protagonista di oggi, ha un ruolo di primaria importanza. Lo ritroviamo in innumerevoli  ricette, sia salate sia dolci: presentare qualcosa di leggermente originale è quindi difficile. Ho pensato di "inventare" (anche se in cucina non c'è molto da inventare) qualcosa che avesse un ingrediente insolito, cioè un prodotto di stagione molto strano, la zucca spinosa. In altri miei post ho già parlato della zucca spinosa: è un ortaggio strano, ma molto versatile per la sua dolcezza. Oggi vi mostrerò una versione che la vede in coppia con lo speck.



Ingredienti per 4 persone: 2 zucchine spinose, 240 g di riso integrale, 100 g di speck, un cucchiaio di curcuma, una cipollina, brodo.
Sbucciate le zucchine servendovi di un paio di guanti, tagliatele a fette e poi a cubetti.


Fate rosolare in un tegame insieme a cubetti di speck e ad una cipollina tritata finemente con olio extravergine d'oliva.


Aggiungete il riso (io ho usato quello integrale), fate tostare, quindi proseguite la cottura con del brodo caldo.


Poco prima di togliere dal fuoco aggiungere un cucchiaio di curcuma. Impiattare e, se vi piace, ultimate con una bella spolverata di parmigiano.


Andate pure a consultare le altre ricette del team:




lunedì 24 ottobre 2022

Paglia e fieno con le cicale di mare per Light & Tasty


Il tema che declineremo oggi, nella nostra rubrica Light & Tasty, è molto particolare e strana: il mostro nel piatto! Ho pensato molto a cosa inventare: per la verità all'inizio pensavo a qualcosa che rappresentasse un mostro, tipo i piatti che a volte ci inventiamo per far mangiare i bambini; poi, invece, guardando la foto di questo primo che avevo preparato, mi sono detta: ma è mostruoso questo primo, tanto quanto invece è buono! La mostruosità è data dall'aspetto di questo crostaceo crudo, quindi mi è sembrato perfetto. Le cicale di mare sono poco caloriche, ma contengono proteine ad alto valore biologico per non parlare poi del contenuto di omega 3 e vitamina D. vi confesso che io le compro spessissimo, ma già sgusciate, perchè il loro carapace diciamo che è un po' "pungente"; mi faccio dare però dal mio pescivendolo tutti i carapaci per poter fare il fumetto.
Ingredienti: 1 kg di cicale di mare, 320 g di tagliatelle "paglia e fieno", aglio, prezzemolo, qualche pomodorino, olio extravergine d'oliva, pepe, sale.


 

Fate rosolare con olio, aglio e pomodorino tutti i carapaci; copriteli poi di acqua e fate cuocere per una ventina di minuti. Filtrate quindi il sughetto.

 

La polpa delle cicale la dividerete in due parti: alcune le metterete a marinare con un pizzico di sale, un filo di olio e alcune gocce di salsa di soia.


 Con il resto delle cicale, fate un soffritto con olio e uno spicchio di aglio per un tempo molto breve, altrimenti la polpa diventa asciutta. Versate le tagliatelle cotte al dente e infine aggiungete qualche fogliolina di prezzemolo.

                                        

Impiattate subito facendo un nido nel piatto su cui adagerete il nostro "mostro"; vi assicuro che non potrete resistere a questa bontà!


Ora andate pure a sbirciare nei blog delle mie amiche:

Carla Emilia: Insalata mostruosa con occhi di rana e peli di babbuino https://arbanelladibasilico.blogspot.com/2022/10/insalata-mostruosa-per-light-tasty.html

Catia

Daniela Torta salata con zucca e funghi https://maninpastaqb.blogspot.com/2022/10/torta-salata-con-zucca-e-funghi.html

Elena  Pancakes “mostruosi” https://zibaldoneculinario.blogspot.com/2022/10/pancakes-mostruosi.html

Milena    Occhi di strega (Budino al cocco dagli occhi verdi) 

https://dolciepasticci.blogspot.com/2022/10/occhi-di-strega-budino-al-cocco-dagli.html

Serena Crostata mostruosa




 

lunedì 17 ottobre 2022

Riso Jasmine con pollo al curry per Light & Tasty

                                     

Bentrovati a tutti, amici di Light & Tasty; oggi si cucina non solo leggero, ma anche profumato! Ogni tanto mi piace giocare con qualche ingrediente speziato, senza mai però allontanarmi dalla mia impronta mediterranea; nascono così questi piatti ibridi che comunque mi piacciono molto. Vi confesso che molto più spesso l'esigenza è quella di utilizzare prodotti che stazionano nel frigo, per cui la casualità gioca un ruolo importante. Avevo queste due cosce di pollo nel frigo e volevo nello stesso tempo preparare qualcosa di adatto al tema di oggi; dato che ho sempre in dispensa riso in quantità industriali, dice mio marito, e di tutte le tipologie, ho scelto come degno compagno del pollo questa varietà, che amo particolarmente per il suo gusto caratteristico e per il suo profumo.



Ho disossato le coscette di pollo e le ho ridotte a pezzetti.


Ho fatto soffriggere un cipollotto con olio extravergine d'oliva; ho infarinato leggermente il pollo dopo averlo insaporito con il mio sale aromatico.


Ho fatto rosolare il pollo con il cipollotto.


Ho aggiunto due carote tagliate a cubetti, proseguendo la cottura con il coperchio.



Ho bagnato con un mestolo di brodo; 5 minuti prima di spegnere il fuoco ho aggiunto un cucchiaino di curry in polvere.


Ho preso una tazza da the di riso jasmine, l'ho lavato molto bene in acqua fredda e l'ho messo in una pentola con il doppio quantitativo di acqua alla quale ho aggiunto un pizzico di sale. Appena raggiunta l'ebollizione, ho messo il coperchio e fatto cuocere a fuoco lento per 8 minuti. Quindi ho spento, ho sgranato i chicchi con una forchetta.


Ho impiattato mettendo un mucchietto di riso e un mestolo dell'intingolo preparato prima. Se vi piacciono i gusti piccanti, potete aggiungere un po' di peperoncino.

venerdì 14 ottobre 2022

Sale aromatizzato alle erbette dell'orto

                                      

Nel mio orto c'è un'esplosione di profumi: rosmarino, salvia, menta, erba cipollina, citronella, alloro, origano. Ho pensato di conservarli per l'inverno in modo da impreziosire i miei piatti.

Dopo aver raccolto le erbette aromatiche, le ho lavate le ho fatto essiccare al buio in un sacchetto del pane.

                                      



Occorre del sale marino, meglio sarebbe quello integrale o quello di Mozia.


Se vi piacciono i sapori decisi, procuratevi qualche peperoncino essiccato al sole.



Mettete tutto in un macina caffè e frullate.


Procuratevi dei vasetti di vetro ben puliti e riempiteli con questo profumatissimo condimento.


Questo è il risultato:  utilizzatelo per insaporire le vostre grigliate o i vostri arrosti; anche un semplice petto di pollo grigliato diventerà poesia!
Potrebbe essere una simpatica idea regalo per le vostre amiche il prossimo Natale!

lunedì 10 ottobre 2022

Involtini di pollo con patate sabbiose per Light & Tasty


Bentrovati con i nostro lunedì Light & Tasty: pollo autunnale è il tema odierno. Vi confido che vestire il pollo d'autunno mi metteva in crisi perchè in realtà il pollo è, non dico quotidiano, ma settimanale sicuramente, a casa mia! E allora ho pensato alla più classica, ripetitiva ma buonissima ricetta, del pollo al forno con patate. Però l'ho trasformato in una versione un po' più festiva, da pranzo della domenica!
Il pollo al forno con patate in una versione più appetitosa e allettante!


Ingredienti per 4 persone: 4 sovracosce di pollo disossate; due grosse patate lesse; 600 g di patate lessate parzialmente, pangrattato, caciocavallo grattugiato, erbe aromatiche, 100 g di provolone dolce, olio extravergine d'oliva, pepe nero. 
Lavate la carne, asciugatela, insaporitela con sale e pepe.


Schiacciate con una forchetta le patate lesse, salate, pepate e insaporite con le erbe aromatiche che preferite (io ho messo foglioline di timo), un cucchiaio di olio.


Mettete sulla carne le patate schiacciate e il provolone tagliato a cubetti.


Arrotolate la carne e fermate con degli stecchi da spiedini. Mettete in una teglia con olio extravergine d'oliva e dei rametti di rosmarino. Fate cuocere per 40 minuti girando di tanto in tanto e bagnando con qualche spruzzata di vino bianco.


Per il contorno: prendete le patate che avrete fatto lessare per un quarto d'ora; tagliatele a rondelle, ungetele di olio extravergine e passatele in una panatura di pangrattato, caciocavallo grattugiato ed erbe aromatiche. Passatele sotto il grill per 20 minuti fino a quando saranno dorate.


Un secondo davvero delizioso!
Ed ecco le altre proposte:


Carla Emilia straccetti di pollo ai funghi  https://arbanelladibasilico.blogspot.com/2022/10/straccetti-di-pollo-ai-funghi-per-light.html

Catia  Insalata di pollo con cavolo cappuccio uva e mela https://blog.giallozafferano.it/catiaincucina/ricetta-insalata-di-pollo-con-cavolo-cappuccio-mele-e-noci/


Daniela Spezzatino di pollo con castagne e funghi https://maninpastaqb.blogspot.com/2022/10/spezzatino-di-pollo-con-castagne-e.html

Elena Filetti di pollo ai funghi https://zibaldoneculinario.blogspot.com/2022/10/filetti-di-pollo-ai-funghi.html
Milena    Involtini di pollo con cavolo nero e scalogni  https://dolciepasticci.blogspot.com/2022/10/involtini-di-pollo-con-cavolo-nero-e.html

Serena : Sovracosce di Pollo con broccoli https://www.verdepomodoro.it/2022/10/sovracosce-di-pollo-con-broccoli.html


giovedì 6 ottobre 2022

Olive "scacciate" alla sciclitana

 


A proposito delle olive un antico indovinello ("niminagghia")  sciclitano recita così: 
“Sugnu iavita quantu 'npalazzu, caru 'nterra e nenti mi fazzu, sugnu amara e aruci mi fazzu, fazzu allustru o ma palazzu"  (sono alta come un palazzo, cado a terra e non mi faccio niente, sono amara ma dolce divento, faccio luce al mio palazzo). Proprio in relazione al verso "sono amara ma dolce divento" ho pensato a questo post: come addolcire le olive? Ci sono diversi metodi: oggi io vi mostrerò quello tradizionale con cui noi prepariamo le olive "scacciate" cioè schiacciate.



Le olive possono essere verdi oppure nere (varietà moresca del territorio ibleo); a quelle nere dedicherò un post nei prossimi giorni.


Oggi vi mostrerò passo passo un procedimento lungo, ma il risultato è, vi assicuro, è sorprendente per il palato.


Le olive appena raccolte vanno schiacciate con una pietra e subito messe a bagno in acqua fredda, in modo che non anneriscano.


Vanno mantenute sotto il pelo dell'acqua con un coperchio. L'acqua va cambiata spesso e ogni volta si può aggiungere un pugno di sale in modo che si possano addolcire più rapidamente.
Dopo alcuni giorni si possono togliere facilmente i noccioli che non sono saltati fuori con la "schiacciata". Quando all'assaggio non risulteranno più amare, si possono tirar fuori dall'acqua.


Sbollentatele velocemente in acqua acidulata con aceto bianco, scolatele e fatele asciugare su un canovaccio pulito.


A questo punto sarebbero pronte per essere condite e sistemate in vasetti sott'olio; io preferisco un altro metodo: siccome sono tante non le condirò tutte, ma le conserverò in sacchetti sottovuoto nel freeezer. Ogni volta che mi servirà un antipasto sfizioso, le condirò con le erbette fresche in modo che il sapore di oliva nuova sia esaltato.


Condite le olive con olio nuovo, peperoncino, origano, aglio, menta, una spruzzata d'aceto e.... se avete la fortuna di abbinarle con del pane casereccio, sarà una vera goduria!
Scusate adesso le assaggerò per voi!

lunedì 3 ottobre 2022

Crostata d'autunno ai cachi per Light & Tasty

                                        



Oggi, insieme alle amiche di Light & Tasty, celebriamo l'autunno con tutti i suoi colori: io adoro i frutti autunnali: dalle melagrane all'uva, alle pere, ecc. Mi hanno colpito sul bancone del fruttivendolo i cachi mela per il loro arancione fortissimo e li ho comprati. A dire il vero io preferisco i cachi dalla polpa morbida, cremosa, tipici delle mie zone; però con quelli, farci una crostata sarebbe però davvero difficile, o almeno, diciamo che non ci ho mai provato!. Con questa varietà di cachi invece, risulta molto facile ed il risultato è stato davvero interessante.

Impasto della frolla:  250 g di farina ( metà 00 metà grano saraceno), 100 g di zucchero di canna, 125 g di burro, 1 uovo e 1 tuorlo, cannella e vaniglia o scorza di limone grattugiata. Fate riposare l'impasto in frigo e poi stendetelo con il mattarello per rivestire la teglia. Se volete realizzare i cuoricini rossi messi sul bordo, staccate un pezzetto di pasta e aggiungete un pizzichino di colorante in polvere. Ritagliate dei cuoricini e appoggiateli sul bordo della tortiera ad intervalli regolari, poi rivestite con la pasta frolla stesa.

Qualche oretta prima avrete preparato una crema pasticcera con 500 ml di latte, 50 g di maizena, 80 g di zucchero, 2 tuorli, vaniglia. Fatela raffreddare: vi servirà per riempire il guscio di frolla.


Tagliate a fette 2 cachi mela sbucciati e sistemateli sopra la crema, Infornate a 180° per 25/30 minuti.


Eccola qui: profumatissima, colorata e delicatissima nel gusto: il dolce perfetto per celebrare l'autunno.

Ora andate a scoprire le altre proposte:

Carla Emilia : gratin di zucca e porri https://arbanelladibasilico.blogspot.com/2022/10/gratin-di-zucca-e-porri-per-light-tasty.html

Catia  Polenta di farina di castagne con ricotta https://blog.giallozafferano.it/catiaincucina/ricetta-polenta-di-farina-di-castagne-con-ricotta/

Daniela Galette autunnale con mele e castagne https://maninpastaqb.blogspot.com/2022/10/galette-autunnale-con-mele-e-castagne.html

Elena Zucca con feta al forno https://zibaldoneculinario.blogspot.com/2022/10/zucca-con-feta-al-forno.html

Milena:  Dessert di ricotta e frutti autunnali  https://dolciepasticci.blogspot.com/2022/10/dessert-di-ricotta-e-frutti-autunnali.html

Serena Risotto di zucca delica https://www.verdepomodoro.it/2022/10/risotto-di-zucca-delica.html