google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

martedì 9 agosto 2022

Gelato al cioccolato, arancia e vaniglia

                                         

Il gelato, d'estate, a casa mia va a ruba: mi piace giocare a "inventare" (anche se in cucina nessuno inventa niente) nuovi gusti. Oggi vi farò assaggiare virtualmente un gelato al cioccolato fondente, profumato di vaniglia del Madagascar e aromatizzato con una polvere d'arancia home-made (per la ricetta clicca qui).


Occorrente: 250 ml di latte, 250 ml di panna, 80 g di zucchero,  5 g di farina di semi di carrube, 100 g di cioccolato fondente, una bacca di vaniglia, polvere d'arancia.


Mettete il latte in un pentolino con lo zucchero, il cioccolato, la farina di semi di carrube, i semi e la bacca di vaniglia. Fate scaldare senza portare ad ebollizione. Mettete il composto a raffreddare in frigo.



Filtrate, mescolate insieme alla panna ben fredda e versate nella gelatiera. Se non possedete la gelatiera, montate con le fruste il composto e mettete a rassodare in freezer.


Mi è piaciuto servire questo gelato dentro un'arancia svuotata. Ho completato con scaglie di cioccolato fondente, una bacca di vaniglia (per decorazione) e la mia meravigliosa polvere d'arancia!

lunedì 1 agosto 2022

Calamarata con seppie e pisellini

                                      


D'estate, si sa, magari se si è in vacanza in località di mare, si preferisce gustare del buon pesce, magari appena pescato. Oggi vi propongo un primo con le seppie: sono molto versatili in cucina, protagoniste nelle fritture, negli arrosti di pesce e  appunto, nei primi (conosciutissima la pasta con il nero di seppia).


La cosa fondamentale è la freschezza della materia prima: questo è ciò che ho trovato stamattina al rientro delle barche, nel porticciolo del paesino in cui vivo.


Ingredienti per 4 persone: 350 g di pasta formato calamarata, 2 seppie, mezzo bicchiere di vino bianco, aglio, olio extravergine d'oliva, peperoncino, sale, una manciata di pomodorini ciliegia, prezzemolo, 100 g di pisellini.
Pulisco le seppie, le taglio a striscioline, le faccio rosolare con uno spicchio d'aglio in camicia e olio extravergine di oliva. Sfumo con mezzo bicchiere di vino bianco e aggiungo qualche pezzetto di pomodorino ciliegino e una manciatina di piselli. Completo la cottura, regolo di sale e di pepe e infine aggiungo del prezzemolo tritato.


Faccio cuocere la calamarata in abbondante acqua salata, scolo al dente e unisco all'intingolo che ho preparato. Faccio saltare la pasta e servo subito. Buon appetito!