mercoledì 13 febbraio 2013

Alici a "beccafico"


Questo piatto è l'essenza della cucina siciliana: ingredienti semplici, poveri, sapori esplosivi, profumi penetranti e colori che esaltano la natura. 



Al posto delle classiche sarde io ho scelto le alici o "masculinu" come si chiamano in dialetto; la sua consistenza è leggermente più delicata e presenta meno lische. Bisogna ricavare dei filetti aprendo ogni pesce a libro e privandolo della lisca centrale e di quelle laterali.


Si prepara il ripieno con pangrattato tostato con dell'olio extravergine d'oliva, caciocavallo grattugiato, prezzemolo tritato, uva passa, pinoli, uno spicchio d'aglio tritato finemente, peperoncino.


Sistemare ogni filetto accuratamente lavato e leggermente salato su una foglia di limone; versare una cucchiaiata abbondante del composto e sovrapporre un altro filetto.
 


Coprire con un'altra foglia di limone e sistemare su una teglia sulla quale avrete versato dell'olio.


Infornate per una ventina di minuti, quindi tirate fuori dal forno la teglia. 


Spremete due limoni e mezza arancia e zuccherate; versate il succo sul pesce e rimettete in forno per altri cinque minuti.


Meraviglia!

1 commento:

  1. Proverò questa ricetta!
    Grazie, è descritta benissimo!
    Maris

    RispondiElimina