google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

martedì 29 dicembre 2020

10 antipasti mediterranei pr il Cenone di fine anno

                                       

Si avvicina la fine dell'anno e quest'anno lo festeggeremo tutti in casa e solo con le persone più care. Ci facciamo prendere dalla malinconia nel ricordare i Cenoni degli anni scorsi? Per niente! E allora cosa prepariamo per rendere comunque speciale questo momento? Di seguito vi propongo 10 antipasti: idee semplici, gustose, casalinghe, ma comunque in grado di accontentare un po' tutti i gusti.

1) COUSCOUS  DI MARE AGLI AGRUMI
Potete prepararlo prima (e non è coa da poco); molto fresco e appetibile! Clicca qui se vuoi prepararlo



 2) SPIRALI DI SFOGLIA 
Ricetta stuzzicante, facilissima e veloce da preparare: la trovi  qui.



3) GIRANDOLE DI RICOTTA E SALSICCIA
Anche queste girelle non presentano difficoltà e hanno tempi di preparazione relativamente brevi. Vedi la ricetta.



4) POLPETTINE DI BACCALA'
Per gli amanti del pesce una ricettina veramente sfiziosa: questi bocconcini piaceranno a tutti: vedi ricetta.


5) INSALATA DI GAMBERI E POMPELMO ROSA
Tempi velocissimi per un risultato da gourmetqui trovi la ricetta.



6) COUSCOUS VEGETARIANO
E' un antipasto leggero i cui ingredienti si possono variare a piacere: potete arricchirlo di crostacei oppure di cubetti di salumi e formaggi. Già così vi assicuro è buonissimo! ricetta



7) SALAD CAKE AI PISELLI
Sembra una torta ma non lo è, stupirà i vostri commensali! Potrete variare a piacere le verdure da inserire; clicca qui per la ricetta




8) CARPACCIO DI BACCALA'
Il baccalà non può certo mancare sulla tavola del Cenone: in questa versione è molto inusuale: vedi ricetta




9) ROTOLO DI FRITTATA AGLI SPINACI
Piacerà a piccoli e grandi, per niente impegnativo da preparare; clicca qui per la ricetta


 E SE CI SONO BAMBINI... non possono mancare


10) PIZZETTE MORBIDE
Piacciono tantissimo ai bambini che non amano piatti elaborati: l'impasto particolare di queste pizzette le rende morbidissime! Conditele con ciò che più piace ai vostri bimbi. Attenzione vanno a ruba anche tra gli adulti! trovi la ricetta qui

Spero di avervi dato qualche buona dritta: Buon Cenone e soprattutto Buon Anno!

lunedì 21 dicembre 2020

Stuzzichini al rosmarino con crema di mortadella per Light & Tasty


 Bentrovati nel nostro consueto appuntamento settimanale: oggi il tema è libero e liberamente spazia dall'antipasto al dolce sulle tavole del Natale. Quest'anno però, c'è da dire che non sarà come gli altri anni e lo sapete bene. Saremo pochi nei giorni della festa e anche il menù, sebbene debba onorare la tradizione, non sarà ricco ed elaborato come gli altri anni; questo Natale , almeno per me, sarà all'insegna della semplicità e dell'essenzialità. Ho pensato ad un antipasto-stuzzichino realizzato con ingredienti semplici che spesso, anche durante il resto dell'anno, abbiamo in casa.

Ingredienti per la base: 500 g di farina 00, 5 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 250 ml circa di acqua, sale, un rametto di rosmarino, una bustina di lievito istantaneo, peperoncino in polvere.



Impastate su una spianatoia: il rosmarino va sminuzzato finemente a coltello.


L'impasto dovrà essere abbastanza sodo ed elastico: se volete che il peperoncino rimanga in superficie, aggiungetelo alla fine.


Fate riposare l'impasto per mezz'ora coperto da un canovaccio. Quindi stendete una sfoglia sottile con il mattarello.


Ritagliate con degli stampini i vostri crackers e sistemateli su una teglia rivestita con carta da forno.


Infornare a 180° per 15 minuti.


Ingredienti per la crema: 250 g di mortadella Bologna, 250 g di formaggio cremoso, 50 ml di panna, granella di pistacchi.
Frullate gli ingredienti in un mixer ad eccezione dei pistacchi.



Farcite i crackers con la crema servendovi di un sac à poche; distribuite la granella sopra la crema. Abbinateli ad un calice di prosecco! Semplicissimi ma vi assicuro che uno tira l'altro!
Ed ecco le altre proposte delle mie amiche alle quali, ovviamente, così come a tutti voi che state leggendo, auguro Buone Feste!





venerdì 18 dicembre 2020

Panettone al pistacchio

                                       


Ogni anno, prima di Natale mi metto alla prova con  la preparazione del panettone: sono già diversi anni che ci provo, alcune volte è andata bene, altre un vero fallimento. Dipende sicuramente dall'esperienza ( i grandi lievitati non sono uno scherzo) ma anche dagli ingredienti e dall'attrezzatura (quella casalinga forse non è proprio il massimo). Comunque questo è il risultato degli esperimenti 2020: ho utilizzato la ricetta del maestro Bazzoli con qualche variante personale.

Primo impasto (per 2 panettoni)

Farina di forza 437 grammi
Pasta madre 124 grammi
Acqua 228 grammi
Zucchero 130 grammi
Tuorli 114 grammi
Burro 170 grammi

Secondo impasto

Tutto il primo impasto
Farina 170 grammi
Malto in polvere 12 g (ho sostituito con miele)  15 grammi
Zucchero 114 grammi
Pasta d arancia 40 grammi
Tuorli 114 grammi
Sale 6 grammi
Burro  170 grammi

Non ho messo uvetta e canditi perchè a casa mia, a molti non piacciono. Adesso armatevi di santa pazienza, ve ne servirà tantissima!

Mettere nella planetaria l'acqua e lo zucchero, fate girare un po' quindi aggiungete il lievito a pezzetti, fate girare ancora e aggiungete tutta la farina. Fate lavorare la macchina per 3/4 minuti fino a quando si sarà raggiunta una bella incordatura; aggiungete i tuorli poco alla volta e fateli incorporare. Una volta raggiunto un impasto bello liscio, passate al burro che aggiungerete poco a poco a piccoli pezzettini. State attenti a non far surriscaldare la macchina perchè non si dovranno mai superare i 28° (se dovesse succedere, mettete l'impasto per un po' nel frigo). Mettete l'impasto in un contenitore e con un elastico segnate l'altezza a cui arriva: dovrete aspettare che si triplichi come volume. Per la lievitazione mettete il contenitore dentro il forno spento con la luce accesa. Adesso comanda lui: non posso dirvi un tempo standard di lievitazione; posso dirvi che il mio ci ha messo 15 ore!


Riprendete l'impasto, mettetelo in planetaria aggiungete il miele, la pasta d'arancia  (per la ricetta clicca qui ) , la farina, il sale e cominciate a far lavorare la macchina. Quando l'impasto si sarà incordato di nuovo unite lo zucchero, fate girare ancora un po' e iniziate ad aggiungere i tuorli poco alla volta. Infine sarà il turno del burro cher sarà aggiunto sempre a poco a poco. Quando tutto sarà stato bene incorporato, versate l'impasto su di un piano e fatelo puntare all'aria per mezz'ora, dividetelo in due pezzi e fate una prima pirlatura (le famose pieghe); lasciate ancora all'aria per un'altra mezz'ora, quindi fate un'altra pirlatura. Mettete gli impasti nei pirottini di carta con la parte liscia verso l'alto e fate lievitare fino a quando non avrà raggiunto i 2 cm sotto il bordo. Anche qui, i tempi sono a piacere del panettone! Quando avrà raggiunto questo livello praticate un taglio a croce sulla cupoletta, sollevate i 4 lembi ed aprite verso l'esterno. Inserite una noce di burro e richiudeteli. Infornare a 170° fino a quando avranno raggiunto i 92° al cuore (vi servirà un termometro a sonda). I miei ci hanno messo 50 minuti. Sfornate i panettoni, infilate alla base dei ferri da calza e appendeteli a testa in giù fino a quando saranno perfettamente freddi.



Adesso è il momento della decorazione
200 g di cioccolato bianco, 30 g di burro, 50 g di pasta di pistacchio, granella di pistacchi e pistacchi interi.
Fate sciogliere il burro insieme alla pasta di pistacchio, quindi aggiungete il cioccolato bianco (il tutto a bagnomaria).





Versate la glassa tiepida sul panettone.


Completate con granella di pistacchio e pistacchi interi di Bronte.


Non ho avuto il tempo di fare una foto decente ad una fetta perchè è scomparso in un batter d'occhio, ma vi assicuro che era buonissimo!

lunedì 14 dicembre 2020

Cestini di avena con yogurt e frutti rossi per Light & Tasty


Bentrovati anche questo lunedì: oggi il tema è rappresentato dai fiocchi di cereali. Non vi nasconderò che per me è stato difficile pensare ad una ricetta, anche se in realtà i fiocchi d'avena fanno quasi sempre parte della mia colazione: forse sarà stato proprio questo il motivo! Nella mia testa li vedo sempre tuffati in un vasetto di yogurt: insieme ad una tazza d'orzo, un frutto e della frutta secca rappresentano la mia colazione di ogni santo giorno. Non riuscivo ad immaginarmeli in altro modo. Ho provato a farci dei biscotti insieme alle mele ma il risultato non mi è piaciuto gran che. Poi ho provato questi cestini: pur restando sempre gli stessi ingredienti della mia colazione, hanno assunto una forma molto diversa. Certo non è che da domani mangerò i fiocchi sempre così, data la fretta della routine quotidiana, ma nei giorni di festa, credo si possa fare.


Ed eccoli gli ingredienti di questi cestini: una banana, fiocchi di avena (quanto basta per raggiungere una consistenza non troppo molle), un cucchiaino di miele.

                                      

Schiacciare la banana con una forchetta e impastare con i fiocchi e il miele.

                                     

Se vi piace potete aggiungere cannella e un pizzico di cacao (che io metto sempre nella mia tazza di orzo).

                                    

Sistemare l'impasto nei pirottini (potete usare quelli di alluminio o di carta; io ho quelli di silicone); con il dorso di un cucchiaino fare aderire alle pareti. Infornare a 180° per 15 minuti.


Ecco i cestini pronti per essere farciti. Ho utilizzato gli ingredienti di sempre: yogurt magro, mirtilli rossi in composta, una fogliolina di menta e in abbinamento le mie solite 3 noci. Che ve ne pare?





Ecco adesso le altre proposte del team:

Daniela: Porridge salato con carote patate e semi di sesamo https://maninpastaqb.blogspot.com/2020/12/porridge-salato-con-carote-patate-e.html
Milena: Biscotti con fiocchi d’avena, mirtilli rossi e gocce di cioccolato https://dolciepasticci.blogspot.com/2020/12/biscotti-con-fiocchi-davena-mirtilli.html

 

sabato 12 dicembre 2020

Funghetti-biscotto



Nel mese di dicembre si "biscotta" parecchio: biscotti classici della tradizione, biscottini di frolla e di mandorla; in casa c'è spesso profumo di miele cotto, cannella, chiodi di garofano e cioccolata. Mi piace salvaguardare le tradizioni con uno sguardo verso il presente: ho visto spesso sul web questi simpatici biscotti di frolla a forma di funghetto. Perchè non provarci? I bambini a cui proporli ci sono, ma direi anche gli adulti. Mi sono divertita tantissimo ad assemblarli, non sono perfetti, ma migliorerò.

Ingredienti per la frolla: 400 g di farina 00, 1 uovo, 200 g di burro morbido, 150 g di zucchero, 100 g di yogurt bianco, mezza bustina di lievito per dolci, cannella, chiodi di garofano macinati, polvere d'arancia, un pizzico di sale.

Impastare gli ingredienti a mano o in planetaria, formare un panetto e far riposare in frigo qualche ora.

                                       

Adesso viene il bello: modellare con le mani quelli che saranno i gambi dei funghetti (decidete voi la dimensione, calcolate che in cottura crescono un po') e quelli che saranno i cappelli. Formate una pallina, appiattitela leggermente con il palmo e ricavate un buchetto al centro, inserendo una pallina di carta stagnola o da forno. Girate quindi con la parte cava verso il basso. Infornare a 180° per 20 minuti circa.


                                        

Per assemblare le due parti ho utilizzato del cioccolato fondente fuso (togliete la pallina di carta prima!); alcune ricette prevedono di incollarli con il caramello, ma io preferisco trovare all'interno del biscotto, un cuore di cioccolato (eh sì, sono troppo golosa).

Quando saranno saldati, bisognerà colorare la parte superiore e simulare il terriccio nel gambo. Preparate un caramello con 100 g di zucchero e 3 cucchiai d' acqua; quando sarà diventato biondo, aggiungere un cucchiano di cacao amaro e mescolare bene. Intingere la sommità dei funghetti nel caramello e fare asciugare. Per i gambi io ho utilizzato del cacao in polvere (li ho semplicemente sporcati); potrebbe andar bene anche del pan di spagna al cacao sbriciolato da far aderire al caramello.




 Non li trovate carini?

mercoledì 9 dicembre 2020

Biscottini al caffè (impasto per sparabiscotti)



Nelle settimane che precedono il Natale, mi diverto a preparare biscotti di tutte le fogge e gusti, tradizionali e non, da regalare alle persone care della mia famiglia o a qualche amico speciale. Questi biscottini da the, realizzati con la sparabiscotti, sono davvero squisiti: ho voluto crearne una variante al caffè che amiamo molto (nella foto sono quelli scuri, per intenderci).
Ingredienti: 180 g di farina 00, 30 g di caffè liofilizzato, 120 g di zucchero, 120 g di burro o olio se preferite (sceglietene uno dal gusto delicato), tre cucchiaini di lievito per dolci, 3 albumi.


L'impasto, piuttosto morbido è ideale per la sparabiscotti.  Impastate gli ingredienti (anche a mano), inserite l'impasto nell'attrezzo e formate i biscottini su una teglia non imburrata.


Fate cuocere per 10 minuti al massimo nel forno a 180°. Decorateli con del cioccolato fuso al centro e qualche confettino colorato o anche con frutta secca a vostro piacere. Adesso non vi resta che preparare una bella tazza di cioccolata calda!