google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

giovedì 14 giugno 2018

Cremolata di fragole


La cremolata merita un posto di riguardo nella tradizione dolciaria siciliana: in estate è protagonista, insieme all'immancabile brioche, delle colazioni dell'isola. La differenza sostanziale tra cremolata e granita è la presenza di purea di frutta.


La frutta deve essere naturalmente freschissima e non trattata. Ecco le dosi della mia cremolata di fragole: 450 g di fragole frullate, 250 g di acqua, 300 g di zucchero, 50 g di glucosio (che potete sostituire con del miele d'acacia), 1 limone.


Frullate le fragole e unite il succo del limone, che manterrà il loro colore molto vivo.


Preparate lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero, il glucosio e la scorza di limone. Fate raffreddare lo sciroppo.


Unite lo sciroppo alla purea di fragole e mettete in freezer fino a quando si sarà solidificata. Potete rimescolare ogni mezz'ora oppure frullare in un mixer dopo che si è solidificata, vedrete che rimarrà cremosa anche se la rimettete nel congelatore.


Non vi resta che provarla!

Con questa ricetta partecipo al contest "The Mystery Basket" di La mia famiglia ai fornelli, ospitato questo mese dal blog Dolci e pasticci



10 commenti:

  1. Deve essere deliziosa..conosco bene le vostre granite e sono una vera goduria :-P

    RispondiElimina
  2. Le colazioni siciliane sono il top, e questa buonissima cremolata la metterei volentieri in una bella brioche! Grazie per aver partecipato al contest con un'altra ottima ricetta, un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Che bontà! Mi piace tantissimo :)

    RispondiElimina
  4. Deve essere squisita! Peccato non averla assaggiata in Sicilia...

    RispondiElimina
  5. una fresca tentazione.... da rifare!!!!

    RispondiElimina