lunedì 26 giugno 2017

Latte di canapa

 
In Sicilia preparare in casa il latte di mandorle è una cosa normale: lo preferiamo da sempre a quello industriale perchè è completamente diverso. La mia innata curiosità mi ha portato a sperimentare un latte con altri semi: la canapa. Li avevo comprati per metterli nel pane e ho voluto sperimentare questa ricetta, grazie anche all'idea che mi ha dato Consuelo Tognetti.


Ho preso 100 g di semi di canapa e li ho uniti a 500 ml di acqua. Li ho lasciati per un'ora circa e poi ho passato il tutto dall'estrattore.


Ecco fatto: un latte meravigliosamente bianco si è materializzato. Ho aggiunto un cucchiaino di miele d'arancio per dolcificarlo lievemente e l'ho messo a raffreddare in frigo. I  residui dell'estrattore  li ho messi nell'impasto delle mie polpette di spinaci.


A colazione, con una spolveratina di cannella, insieme ad un frutto e ai miei biscotti integrali! Provatelo!

mercoledì 21 giugno 2017

Gelato di albicocche

 

Oggi inizia l'estate e, con l'arrivo del caldo, cosa c'è di meglio di una bella coppa di gelato? Se poi riusciamo a prepararlo con ingredienti freschi e genuini, ancora meglio!


Ho raccolto un cestino di belle albicocche nel mio orto e voglio subito imprigionarne il profumo in un fresco gelato.


Pesate 300 g di albicocche denocciolate, aggiungete 100 g di zucchero e fatele ammorbidire sul fuoco leggero in modo da far evaporare la loro acqua (15 minuti possono bastare). Passatele al mixer.


In 100 ml di latte intero tiepido sciogliete 4 g di farina di semi di carrube e un cucchiaio di miele.


Mescolate il frullato di albicocche, il latte e 200 g di panna fresca. Passate in frigo e lasciate maturare una notte.


Versate il composto nella gelatiera e fate mantecare. Potete aggiungere, prima che finisca dei pezzettini di albicocca.


Mettete il gelato in una vaschetta e fate stabilizzare in freezer per un'ora.


Per la decorazione prendete le albicocche tagliate a metà e caramellatele con dello zucchero di canna: potete farlo in una padella antiaderente oppure, come ho fatto io, con il cannello.


Gustatevi la vostra bella coppa e...buona estate!

lunedì 19 giugno 2017

Tortino di spinaci e ricotta in cialda di parmigiano

 

Questa ricetta può andar bene per un antipasto e può essere servita  tiepida o fredda.



Vi serviranno: 400g di spinaci già cotti, 250 g di ricotta, 2 uova, parmigiano q.b.
Fate rosolare gli spinaci in padella con uno spicchio d'aglio e dell'olio extravergine d'oliva. Frullate quindi con un robot da cucina.


Aggiungete la ricotta, le uova, due belle cucchiaiate di parmigiano e mescolate bene. Se l'impasto dovesse essere troppo fluido potete aggiungere un po' di pangrattato. Sistemate l'impasto iun pirottini di alluminio o negli stampini di silicone (prima leggermente imburrati e poi spolverizzati di pangrattato), infornate a 180° per 30 minuti.


Sfornate e fate intiepidire.


Per le cialde: versate del parmigiano grattugiato su un foglio di carta da forno formando un cerchio. Mettete in forno caldo e appena vedrete il formaggio fondere, tiratelo fuori e posizionate il cerchio su un contenitore di ceramica o porcellana rovesciato.


Aiutandovi con le mani, modellate il cestino, lasciate raffreddare e sformate. Procedete così anche per gli altri. Potete fare l'operazione anche con un padellino antiaderente.



Sistemate il tortino dentro la cialda di parmigiano e servite.

giovedì 15 giugno 2017

Coppa di melone con crumble e pistacchio


Se avete voglia di dolcezza ma non volete esagerare con le calorie, ecco la mia freschissima proposta: una coppa di melone cantalupo aromatizzato al moscato con crumble al cacao e granella di pistacchio.


Tagliate a cubetti il melone fresco di frigo.



Irroratelo con del moscato di Noto o altro vino aromatico dolce che vi piace. (Io non amo dolcificare ulteriormente la frutta, ma se volete, potete aggiungere dello zucchero).


Mettete la frutta in una coppa e completate con la nota croccante  di alcune briciole di crumble e della granella di pistacchio di Bronte. Per il crumble puoi vedere qui, sostituendo al caffè il cacao amaro. Buona coppa a tutti!


martedì 13 giugno 2017

Composta di carote viola

 




Ho avuto l'occasione di assaporare questo ortaggio che non avevo mai avuto modo di assaggiare; eppure parlando con mia mamma ho appreso che questo tipo di carota veniva consumato nelle mie zone tanto tempo fa. Era chiamata "vastunaca" e di questo ho trovato conferma nella versione siciliana di Wikipedia  "La Pastinaca sativa (chiamata "vastunaca" 'n Sicilia) è n'erva biennali cu nciuriscenza giarna e ràdighi cummistìbbuli sìmuli ê caroti. Quannu è nica, la vastunaca veni chiamata "vastunachedda".
Curiosissima come sempre, ho pensato di farci una composta da abbinare con i formaggi stagionati e vi assicuro che ci ho proprio visto giusto!


Ho pelato le carote viola fino a raggiungere 500 g.


Le ho tritate grossolanamente con il robot.


Ho aggiunto 300 g di zucchero di canna integrale.


Per darle un tocco leggermente piccante ho messo un pezzetto di zenzero che poi toglierò a fine cottura.


Considerando che le carote non contengono molta acqua, ho aggiunto il succo di due limoni e di un'arancia.


Ho messo a fuoco basso mescolando per non fare attaccare al fondo della pentola. Dopo una trentina di minuti dovrebbe essere pronta.


Ho sistemato nei barattolini sterilizzati chiudendo bene e posizionando con il tappo in basso per fare il sottovuoto. E' assolutamente divina con i formaggi stagionati, con il pecorino, ... ma è davvero deliziosa anche su una fetta di pane tostato a colazione.

lunedì 5 giugno 2017

Pancake alle zucchine


Di solito i pancakes li mangiamo dolci ma vi assicuro che salati sono davvero stuzzicanti. Ho provato a realizzarli senza lievito chimico ma con esubero di pasta madre: il risultato è stato molto soddisfacente.



Ingredienti : 2 uova, 100 g di farina (io ho usato semola di grano Russello, 150 g di latte, sale, 2 zucchine grattugiate e passate in padella con un po' d'olio, 150 g di pasta madre.
Impastare bene il tutto.



Lasciare riposare un'oretta.


Versare a cucchiaiate su una padella antiaderente e fr cuocere da entrambi i lati.


Servire con un contorno di verdurine a vostra scelta.

giovedì 1 giugno 2017

Panna cotta all'arancia e cardamomo su coulis di fragole

 

La panna cotta è il dolce preferito da mio figlio, per cui la preparo molto spesso pur variando gli accostamenti. Oggi ho preparato una panna cotta speziata al cardamomo con polvere d'arancia  (ricetta qui ); facilissima e veloce, sorprendente nel gusto.

                                     

Ingredienti: (per 4 persone) 400 ml di panna, 8 g di gelatina in fogli, 100 g di zucchero, polvere di cardamomo e polvere d'arancia.
Mescolate gli ingredienti, fate intiepidire il tutto senza far raggiungere il bollore, fate sciogliere la gelatina ammollata e strizzata.

                                     

Mettete la panna cotta negli stampini che vi piacciono (io ho scelto quelli in silicone). Mettete a rassodare in frigo.

                                     

Intanto mettete 300 g di fragole a pezzi in un contenitore, addolcite con il vostro miele preferito (io ho scelto quello d'arancio) e frullate con un mixer ad immersione.



Alla base del piatto mettete il coulis di fragole, adagiate sopra la panna cotta, completate con della polvere d'arancio e decorate con qualche fiorellino.

lunedì 29 maggio 2017

Tartare di tonnetto con fave verdi


Mi piace molto il pesce fresco crudo o marinato: abbiamo la fortuna, nelle nostre zone, di trovare facilmente del pesce freschissimo e io ne approfitto per godere del sapore del mare.


Alcuni giorni fa ho trovato un piccolo tonnetto; l'ho sfilettato e tenuto in freezer  tre giorni per sicurezza (essendo un pesce azzurro).



Ho tolto la pelle e con un coltello affilato ho ricavato una bella tartare.


L'ho fatta marinare un paio d'ore (in frigo) con olio extravergine d'oliva, succo d'arancia, foglioline di timo, pepe nero. Ho sistemato la tartare nel piatto e ho salato con dei granelli di sale nero. Come contorno ho scelto di accompagnarla con un'insalatina di fave verdi sgusciate e delle zucchine panate al forno.