google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

mercoledì 18 febbraio 2015

Fettuccine di grano saraceno ai cavoli siciliani

 

Ho voluto fare un matrimonio nord-sud mettendo insieme una delle nostre verdure tipiche del territorio e una pasta realizzata con un ingrediente tipico del nord Italia. Il risultato è stato veramente sorprendente!


Questo è il nostro cavolo chiamato anche "cavolo trunzu", appena arrivato dall'orto del mio papà. Si prendono le foglie tenere e si tagliano a pezzetti, quindi si toglie la parte esterna dalla rapa e si taglia anch'essa a pezzetti. Si fa sbollentare velocemente in acqua bollente.


Soffriggere in olio extravergine d'oliva (io ho usato quello DOP dei Monti Iblei) due spicchi d'aglio e dei pomodorini secchi (io preferisco quelli datterini di Scicli).


Aggiungere i cavoli sbollentati, regolare di sale e pepe nero, far cuocere per una decina di minuti.


Preparare la pasta impastando 100 g di farina di grano saraceno con 100 g di semola di grano duro (ho usato quella rimacinata di grano Russello che è una antica varietà del mio territorio) con 2 uova (dose sufficiente per 4 persone).


Fare riposare l'impasto per mezz'ora.


Tirare la sfoglia e tagliare le fettuccine. Far cuocere in acqua bollente salata.


Saltare in padella con il condimento aggiungendo un filo di olio extravergine d'oliva a crudo.


Per la presentazione ho servito le fettuccine all'interno dei un cavolo svuotato e naturalmente sbollentato su un letto di foglie di cavolo. Buon appetito!
Questa ricetta partecipa al contest http://www.pixelicious.it/2014/12/18/cavoli-che-ricetta-il-primo-foodcontest-di-pixelicious/

4 commenti:

  1. Bellissimo primo piatto Franca, complimenti! Inserita ;)

    RispondiElimina
  2. Non avevo mai visto questo cavolo e la tua ricetta stuzzica la mia fantasia :-)

    RispondiElimina
  3. Ottima idea! Un bel connubio di sapori dai caratteri decisi, si esaltano nel gusto e si completano a vicenda. Complimenti, di sicuro è un piatto molto, ma molto interessante.
    A presto!

    RispondiElimina
  4. Fantastico, se trovo quel cavolo voglio provare a fare la tua ricetta. Complimenti

    RispondiElimina