lunedì 11 novembre 2019

Streghe bolognesi


Le "streghe" sono una specialità bolognese che ho avuto modo di gustare proprio a Bologna: si tratta di una specie di cracker croccante e friabile che viene servito nel cestino insieme al pane. A me piace tantissimo sgranocchiare, per cui me ne sono innamorata e, tornata a casa, non ho visto l'ora di cimentarmi nel prepararle, con qualche mia nota personale naturalmente!
Ingredienti: 250 g di farina 00, 250 g di semola di grano duro, 250 g di acqua (circa), 150 g di lievito madre oppure 25 g di lievito, 50 g di strutto oppure olio extravergine, sale, olio d'oliva per spennellare, semi di finocchietto tritati, peperoncino, semi di papavero.


Impastate tutti gli ingredienti tranne gli aromi.


Dividete il panetto in tre parti: nel primo aggiungete i semi di finocchietto,


                                      

in uno il peperoncino e nell'altro i semi di papavero. Fate incorporare e mettete i panetti a lievitare. Nel caso abbiate usato il lievito di birra, basterà un'ora, con il lievito madre magari un po' di più (dipenderà dalle temperature).




Quando la pasta sarà raddoppiata di volume, stendetela sottilmente col mattarello, ritagliate con una rotella tagliapasta tante losanghe. Infornate a 180° per 30 minuti circa.


Cosa ne pensate?

19 commenti:

  1. Che buone le streghe scrocchiarelle!!
    Ti sono venute benissimo!!!
    Buona serata e un abbraccio...

    RispondiElimina
  2. Bravissima sgranocchierei solo io per cui non mi cimento prendo da qui.. Un caro saluto e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcuni piaceri possono essere coltivati anche da soli.

      Elimina
  3. Penso che queste streghe siano pericolosissime! Anche a me piace tantissimo sgranocchiare...fin troppo!
    Anche la mia mamma ogni tanto ce le preparava, quand'eravamo piccine ed ogni volta era una festa :-).
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Mmmmm belle croccolose come piacciono a me, grazie della ricetta!

    RispondiElimina
  5. Ciao carissima, non le ho mai assaggiate, ma dalla ricetta mi hanno incuriosito moltissimo, devono essere proprio buone. Il problema è che io con i dolci sono una frana, non sono capace, è un mio limite e lo comprendo. Brava, continua così, intanto mi rifaccio con gli occhi ahahah. Bacioni veronica.

    RispondiElimina
  6. Le facevo anni fa, poi le ho dimenticate. Le tue streghe mi fanno venir voglia di rifare. Buone!!

    RispondiElimina
  7. Le faccio sempre con l'olio ma queste con lo strutto devono essere divine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho voluto essere fedele alla ricetta emiliana; concordo con te sull'olio.

      Elimina
  8. Sono assolutamente da provare!!Grazie per la ricetta.

    RispondiElimina
  9. queste te le copio quanto prima,la mia nipotina modenese me le chiede sempre
    ne va matta e costano un po' nelle panetterie al nord..ho provato un paio di volte a farle con ricette trovate nel web..provero' la tua grazie!!
    baci

    RispondiElimina