lunedì 8 luglio 2013

Zuppa di pesce


La zuppa di pesce non è gradita a tutti, specialmente a quelli che non hanno molta dimestichezza con i pesci e le lische; per me è un piatto divino, ricco di sapore e profumo; penso inoltre che il miglior modo di gustarlo sia a casa perchè, parafrasando una nota pubblicità, se non ti lecchi le dita godi solo a metà.


La materia prima è fondamentale. che sia pesce freschissimo e vario, ancora meglio se appartiene alla categoria del pesce "povero". Per chi avesse la fortuna  di abitare in un paesino in riva al mare,  come me che vivo a Sampieri,  e di poter comprare il pesce direttamente dal pescatore, il risultato è già assicurato. Pulite i vostri pesci senza togliere la testa, squamateli se necessario.


In una padella dal bordo alto mettete a rosolare in olio extravergine d'oliva aglio, cipolla (che io lascio intera e poi tolgo), capperi, un filetto d'acciuga sotto sale.


Aggiungo il pesce, faccio leggermente rosolare da ambo i lati, sfumo con un bicchiere di vino bianco ( ho usato l'inzolia) e infine aggiungo pomodorini tagliati a spicchi, sale, peperoncino, due foglie d'alloro. Se necessario aggiungo mezzo bicchiere d'acqua e copro con il coperchio. Il tempo di cottura dipende dalla dimensione dei pesci.


Va servita in piatti fondi con fette di pane tostato e una spolverata di prezzemolo fresco tritato: 
il mare nel piatto!



1 commento:

  1. il mare nel piatto mmmmmmmmh
    io adoro questi piatti!!!

    RispondiElimina