google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

lunedì 30 marzo 2020

Risotto giallo in verza per Light & Tasty

 


Buon lunedì a tutti: oggi il tema della nostra rubrica è il riso. Riesce sempre più difficile parlare di ricette o sperimentarle, malgrado si abbia molto più tempo disponibile; viene a mancare quel non so che, quella leggerezza che stentiamo a trovare in questa lunga permanenza nelle nostre case. In ogni caso, continuare a fare le cose che prima ci entusiasmavano forse è la chiave di volta per superare questo brutto momento.
Voglio proporre un risotto delicato ed elegante ma nello stesso tempo leggero.  Potremo accontentare anche i nostri amici vegetariani o vegani (omettendo il formaggio).


Gli ingredienti (per 4 persone): 
400 g di zucca,  4 foglie di verza, pomodorini secchi, semi di zucca e mandorle pelate, zafferano in pistilli, 100 g di pecorino, una cipolla piccola, 320 g di riso Carnaroli, un bicchiere di vino bianco, olio extravergine d'oliva, brodo vegetale, timo, sale e pepe.
Fate soffriggere la zucca e la cipolla in una padella. Coprite con il coperchio fino a che sia diventata morbida. Aggiungete qualche pomodorino secco. Frullate il tutto per ottenere una crema omogenea.


Intanto sbollentate le foglie di verza per due minuti per ammorbidirle un po'.


Toglietele dalla pentola passatele in acqua ghiacciata e fatele asciugare su un canovaccio.


Fate tostare il riso in olio extravergine d'oliva, quindi fate sfumare un bicchiere di vino bianco e completate con del brodo vegetale. A metà cottura aggiungete la purea di zucca, i pistilli di zafferano  e ultimate.


Prima di servire aggiungete i dadini di pecorino  e delle foglioline di timo.


Durante la cottura del risotto avrete fatto tostare le mandorle e i semi di zucca in forno.


Utilizzate le foglie di verza come contenitore e completate il risotto con i semi tostati. Provatelo!


Ed ecco le altre gustose proposte delle amiche di Lighy & Tasty:

venerdì 27 marzo 2020

Torta di compleanno ai tempi del Corona-virus


E' capitato a molti bambini di dover festeggiare il compleanno in un modo molto diverso dal solito: niente feste con tanti amici, niente animazione, magari niente torta speciale perchè magari dove abitiamo le pasticcerie sono chiuse o non fanno consegne a domicilio. E allora che si fa? Un bambino non può essere deluso, ad ogni costo, specialmente se sognava una torta particolare.
Voglio proporvi quindi i miei tentativi per non deludere un bambino che desiderava una torta che richiamasse la sua squadra del cuore: nel nostro caso è la Juve, ma con lo stesso procedimento, magari usando colori diversi, potrete realizzare quello che volete.
Partiamo dalle basi:
pan di spagna: l'ho spiegato tante volte, quindi inserisco il link clicca qui
crema pasticcera: 1 l di latte, mezzo baccello di vaniglia, 4 tuorli, 250 g di zucchero, 100 g di maizena, una scorza di limone. Fate addensare e poi raffreddare.
Pasta di zucchero: 500 g di zucchero a velo, 60 g di miele, 6 g di gelatina in fogli, 30 g di acqua. Mettete lo zucchero in un robot da cucina.
Fate ammorbidire la gelatina nell'acqua indicata, fate sciogliere il miele in un pentolino quindi unite la gelatina con l'acqua. Appena si sarà sciolta, versate subito nel robot e azionate l'apparecchio. Non appena si formerà una palla soda, spegnete. mettete la pasta di zucchero su un tagliere e coloratela secondo i vostri progetti. io ne ho preso un pezzetto e l'ho colorata con il nero in polvere, l'altra mi servirà bianca. Spolverizzate di tanto in tanto con zucchero a velo se vedrete che tenderà ad attaccarsi. La pasta che dovesse avanzarvi è perfettamente conservabile: basta metterla in un sacchetto per alimenti, ma non in frigo. Quando la dovrete uilizzare, anche se in un primo momento vi sembrerà dura, basterà maneggiarla un pochino perchè ritorni malleabile. 




Per realizzare le decorazioni, ho steso con un mattarello la parte che avevo colorato di nero e ho ritagliato servendomi di un coltellino e di uno stampino; naturalmente il disegno dello stemma l'ho scaricato al computer e stampato.



Veniamo adesso al montaggio della torta: un desiderio era quello di una farcirtura alla Nutella, ma siccome non tutti la amano, ho voluto salvare capra e cavoli. Ho ritagliato dal pan di spagna un cerchio più piccolo e l'ho farcito con la crema alla nocciola; invece la corona circolare l'ho farcita con la crema pasticcera e l'ho decorata con panna montata, granella di pistacchio e scritta con cioccolato fuso. Questa è la parte di torta più gradita agli adulti.




La parte centrale, tagliata in strati e farcita, come dicevo con la Nutella, l'ho ricoperta con la pasta di zucchero bianca che avevo tirato con il mattarello. La faccio aderire bene alla torta, aiutandomi con le mani e ritaglio quella eccedente. Faccio aderire le decorazioni con una goccia d'acqua, poi posiziono la torta piccola al centro di quella grande, mettendo sotto una tazza per sollevarla (piccolo trucco perchè possa sembrare a piani, in realtà sono solo incastrate l'una all'altra). Una candelina sopra e il nostro bambino avrà la sua torta di compleanno tanto desiderata, alla faccia del corona virus!



martedì 24 marzo 2020

Tortine primavera e andrà tutto bene



Ho visto come sia stato bene accolto il mio post sui bau biscotti: chi ha bambini ha trovato la ricetta facile e nello stesso tempo coinvolgente, per far impegnare i piccoli di casa in qualcosa che non sia solo didattica a distanza (ve lo dico da insegnante e quindi conosco bene le difficoltà emerse in questi giorni così difficili). So anche che molti bambini hanno dovuto festeggiare il loro compleanno in una modalità completamente diversa dal solito e che magari qualche mamma, non proprio esperta di pasticceria, si è trovata in difficoltà nel preparare qualche dolcetto che desse un segnale di festa.
Spero quindi che queste mini-cheesecakes  riescano a portare gioia al vostro cuore, alle vostre papille e ai vostri bambini.  Coinvolgeteli nella preparazione e soprattutto nella decorazione (ho pensato appunto a decori semplici come quelli che facciamo a scuola con i bambini più piccoli).
Ho preparato in casa la pasta di zucchero per le decorazioni (che ho realizzato il giorno prima per farle asciugare), in ogni caso potete comprarla già pronta.


Ingredienti per la pdz: 250 g di zucchero a velo, 15 g di glucosio (oppure miele), 1\2 albume, coloranti alimentari. 
Si lavorano gli ingredienti con un robot da cucina (tranne i coloranti in polvere che verranno aggiunti alla pasta bianca in base alle vostre necessità); si conserva poi la pasta avvolta nella pellicola e si lavora usando lo zucchero a velo per non farla attaccare al piano di lavoro. Come potete vedere in foto, per i fiorellini basterà formare tante palline e assemblarle, per le foglie, se non avete lo stampino, usate una sagoma in cartoncino e le riproducete: i bambini saranno bravissimi!

                                      

                                      

Per la base delle tortine sbriciolare 300 g di biscotti frollini e compattarli con 120 di burro fuso; formare uno strato di un centimetro dentro i pirottini rivestiti di pellicola (questo vi renderà più facile l'estrazione); mettete in frigo a rassodare.





 Per la crema: 250 ml di panna, una confezione di Philadelphia, due cucchiai di zucchero, 8 g di colla di pesce, 4 cucchiai di marmellata di rose (o fragole o mirtilli), 2 cucchiai di pistacchi tritati.
Fate sciogliere in due cucchiai di panna tiepida i fogli di gelatina, montate la panna restante e aggiungete il formaggio; incorporate lo zucchero e la gelatina sciolta. Dividete la crema in due parti: insaporite l'una con la vostra marmellata preferita, l'altra con il pistacchio. Versate nei pirottini e fate rassodare in frigo per un paio d'ore. Fate delle decorazioni con il cioccolato fuso oppure in scaglie, quindi sistemate i fiori in pasta di zucchero a vostro gusto: arriverà la primavera sulla vostra tavola!

 



lunedì 23 marzo 2020

Maccheroncini carote e limone



Con tutto quello che ci succede attorno, quasi non vien voglia di cucinare; dopo le prime settimane di sperimentazioni, ora sembra tutto inutile. Non riuscire a condividere un piatto o un dolce che prepari, con la tua famiglia o con gli amici, comincia a pesare. Comunque per tender fede all'impegno preso con le amiche di Light & Tasty, oggi vi parlerò di un primo velocissimo, di quelli salva-pranzo, che nello stesso tempo amo molto per la freschezza dei sapori. Gli ingredienti sono pochissimi: la pasta del formato che più vi piace, carote, erba cipollina, un limone, olio extravergine d'oliva: quindi leggero al punto giusto!



Non indicherò neanche la quantità dei pochissimi ingredienti, perchè potete fare ad occhio, senza problemi. Mentre fate bollire l'acqua per la pasta, fate rosolare in padella l'olio e le carote tagliate a julienne; aromatizzate con erba cipollina, aggiustate di sale e se vi piace del pepe nero.



Fate saltare la pasta in padella con le carote e alla fine completate con scorza di limone a filetti. E' ottima anche nella versione fredda.

Ed ecco le ricette del team:

Flavia: Plumcake di carote, mele e cocco
Milena: Involtini di carote in sfoglia di riso con salsa agrodolce https://dolciepasticci.blogspot.com/2020/03/involtini-di-carote-in-sfoglia-di-riso.html

domenica 22 marzo 2020

Andrà tutto bene: bau-biscotti

 
La mia vita ruota attorno ai bambini e in questi giorni penso sempre a loro, non solo dal punto di vista didattico: so quanto è difficile entusiasmarli con attività interessanti e divertenti soprattutto quando la loro esuberanza deve fare i conti con spazi ristretti. Penso alle mamme che devono inventarsi mille cose per passare le ore che scorrono lente in casa. Chi ha figli piccoli sa che i biscottini di frolla sono molto amati, soprattutto se è presente anche il cioccolato. Se poi riusciamo ad incuriosirli con una forma un po' più carina, il divertimento è assicurato! Vi ripropongo i miei bau-biscotti nella speranza di fornire un'idea simpatica per passare un paio d'ore in dolcezza.


Partiamo da una classica frolla fatta con 600 g di farina 00, 250 g di burro, 300 g di zucchero, 2 uova intere e 2 tuorli, scorza di limone, un pizzico di sale. Dividiamo l'impasto a metà e in una parte aggiungiamo del cacao fino a raggiungere la colorazione desiderata. Facciamo riposare in frigo.


Basterà avere a disposizione uno stampino a forma di cuore e ritagliarne tanti sia dalla sfoglia bianca (1 cm di spessoire), sia dalla sfoglia scura.


Posizioniamo sulla teglia i nostri cuori nel modo illustrato nella foto. Inforniamo a 180° per 15 minuti.


Adesso , con del cioccolato fuso possiamo divertirci a realizzare le faccette dei cagnolini. Fatelo fare ai bambini: non cìè bisogno di sac à poche o di manualità particolare: date loro uno stecchino di legno (quello degli spiedini per intenderci), lo intingeranno nel cioccolato fuso e faranno i puntini. Non sono carini? Ve lo assicuro: si divertiranno tantissimo!




Alla prossima!

venerdì 20 marzo 2020

Andrà tutto bene: come impegnare dolcemente i piccoli di casa



E' un periodo particolare, le nostre vite hanno perso completamente i loro ritmi, viviamo come in un tempo sospeso. I bambini e i ragazzi sono tutti in casa e diventa molto impegnativo distrarli con qualcosa che faccia dimenticare questa specie di prigionia che stiamo vivendo. Un'idea carina potrebbe essere quella che vi mostrerò: trasformare dei semplici ovetti di cioccolato in qualcosa di simpatico e soprattutto divertente. Ho acquistato degli ovetti di cioccolato badando molto più alla qualità del cioccolato che al brand, considerando anche il fatto che non possiamo girare per supermercati e dobbiamo accontentarci di quello vicino casa. Ho preparato della pasta di zucchero e ho cominciato a decorare gli ovetti come se fossero delle pecorelle (anche in vista della prossima Pasqua).

Ingredienti per la pdz: 250 g di zucchero a velo, 15 g di glucosio, 1\2 albume, coloranti alimentari (al posto del glucosio potete utilizzare del miele o altrimenti compratela già pronta). 
Si lavorano gli ingredienti con un robot da cucina (tranne i coloranti in polvere che verranno aggiunti alla pasta bianca in base alle vostre necessità); si conserva poi la pasta avvolta nella pellicola e si lavora usando lo zucchero a velo per non farla attaccare al piano di lavoro.

Scatenate la vostra fantasia e il gioco è fatto. La sorpresa dei piccoli è assicurata!


I fiorellini sono stati realizzati con gli stampini ad esplulsione, mentre le palline, la testa e le orecchie modellate a mano. Sotto l'ovetto posizionate 4 palline per simulare le zampette.



La pecora nera non può certo mancare!



L'allegro piccolo gregge! Ridiamo un po' insieme pensando che andrà tutto bene!

lunedì 16 marzo 2020

Mattonella dolce per il papà, Light and Tasty





Oggi la nostra consueta rubrica Lighy & Tasty ha un tema particolare: la festa del papà. Ho pensato a lungo cosa proporvi: leggerezza sì, ma è pur sempre una festa e come si fa a non pensare ad un dolce?Una coccola dolce per i nostri papà, se abbiamo ancora la fortuna di goderceli, o per i nostri compagni che sono pur sempre dei papà straordinari; quest'anno una dedica in più a mio figlio che si prepara a diventare papà. Ho pensato questi dolcetti leggeri mettendo insieme diversi elementi per lo più simbolici: il mio dolce per il papà è una base solida e un tetto sicuro che protegge, ha tutta la dolcezza di un cuore che si scioglie, i colori della solarità, l'amore intenso degli agrumi e la timida semplicità profumatissima di un minuscolo fiore. Ed ecco qui i miei dolcetti.


Per la crema alla ricotta: 250 g di ricotta vaccina, 80 g di zucchero, un cucchiaio di liquore al mandarino. Frullare con un mixer finchè la crema risulti vellutata. Mettere in un sac à poche in frigo.


Per la frolla: 250 g di farina 00 integrale, 125 g di zucchero integrale di canna, 125 g di burro, un cucchiaio di cacao amaro, 1 uovo e un tuorlo. Impastare velocemente e far riposare un'ora in frigo.


Stendere con il mattarello la frolla e ritagliare con uno stampino dei quadrati. Infornare a 170°. Controllateli per evitare che cuociano eccessivamente; sono sottili e basteranno pochi minuti.


Adesso fare raffreddare e montare il dolce. Su una base biscotto mettere dei ciuffetti di crema alla ricotta. Coprire con un altro biscotto spolverizzato di zucchero a velo. Completare con alcune gocce di marmellata d'arancia, una nevicata di  polvere d'arancia, una scorzetta d'arancia candita, cacao e qualche violetta.



Vi è piaciuto?
Ecco adesso i suggerimenti delle mie amiche di Light and Tasty: