google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

venerdì 4 settembre 2015

Minestra ai "tenerumi"


Questo primo fa parte delle ricette contadine tipiche della provincia iblea: è una minestra estiva, malgrado le alte temperature caratteristiche di queste zone.

                                                   
Questi sono i  "tenerumi": sono i germogli della pianta di zucchina siciliana, Lagenaria longissima. Vanno puliti togliendo le foglie più rovinate, gli steli più duri e quei sottili filamenti che servono alla pianta per arrampicarsi.



Fateli cuocere 2/3 minuti in acqua bollente salata, quindi scolateli e tagliateli a pezzetti.


Fateli soffriggere con uno spicchio d'aglio e olio extravergine d'oliva, aggiungete tanta acqua quanta ne dovrà bastare per il quantitativo di pasta che vorrete cucinare. Insaporite con dei pezzetti di pomodorini freschi oppure secchi come ho fatto io, sale.



Quando l'acqua prenderà bollore mettete la pasta: tradizionalmente si usano spaghettini spezzettati.


Completate la cottura e ... buon appetito!

0 persone hanno commentato:

Posta un commento