google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

sabato 29 dicembre 2018

Torta sette strati al pistacchio: un dolce ricco per il Capodanno


Per le feste ci vuole sicuramente un dolce importante: la mia proposta è una torta molto ricca di ingredienti, leggermente laboriosa, ma visto il risultato, ne vale la pena! Il gusto predominante è quello del pistacchio che, da buona siciliana, amo tantissimo.



Cominciamo dal primo strato che sarà la nostra base croccante: 200 g di cioccolato fondente, 200 g di mandorle pelate, che avrete fatto tostare nel forno. Tritate grossolanamente le mandorle, unitele al cioccolato fuso e spalmate dentro ad un cerchio da torta appoggiato su un foglio di carta forno. Fate rassodare.


 


Per il pan di spagna al pistacchio: 200 g di farina, 150 g di zucchero, 100 g di burro, 150 g di pistacchio di Bronte, 4 uova, 1 bustina di lievito. Montare le uova con lo zucchero, unire la granella di pistacchio e il burro sciolto. Aggiungere la farina e il lievito setacciati. Infornare per circa 40 minuti a 180°.



Per la bavarese al pistacchio: 2 tuorli, 125 ml di latte, 250 ml di panna, 60 g di zucchero, 1 cucchiaio di pasta di pistacchio, 2 fogli di gelatina. Montate i tuorli con lo zucchero; aggiungete il latte che avrete fatto bollire e continuate a far cuocere a fiamma bassa. Unite alla crema calda la gelatina ammollate e strizzata e la crema di pistacchio facendo amalgamare bene.





Montate la panna e unitele piano piano alla crema fredda mescolando dal basso verso l'alto.


Per la mousse al pistacchio: 2 uova, 75 g di zucchero, un cucchiaio di pasta di pistacchio, 50 g di burro, 200 g di panna montata. Montare i tuorli con lo zucchero e unirvi la pasta di pistacchio e il burro sciolto.Aggiungete gli albumi montati a neve e la panna sempre con molta delicatezza. La bavarese e la mousse vi potranno sembrare molto simili ma la loro consistenza, a torta finita, saranno diverse.


Tagliate il pan di spagna in due dischi.


Sul primo strato di mandorle e cioccolato versate metà della mousse.




Mettete il primo strato di pan di spagna bagnato; versate la bavarese e ricoprite con l'altro disco di pan di spagna; versate la rimanente mousse, livellate e fate raffreddare molto bene in frigo.





Intanto che la torta si raffredda prepariamo la glassa a specchio: 100 g di panna, 140 g di acqua, 50 g di cacao, 150 g di cacao, 6 g di gelatina. Mettere gli ingredienti in un pentolino, fare bollire; aggiungere la gelatina ammollata e strizzata. Fare raffreddare. Se ve ne avanza potete conservarla in frigo. Versarla sulla torta a più riprese e fare raffreddare.
Per la decorazione finale date sfogo alla fantasia, anche se la torta è già bella così. Io ho realizzato una composizione floreale con cioccolato plastico e ho guarnito i bordi cn un nastro rosso beneaugurale.




Buon Anno a tutti i miei lettori!

venerdì 28 dicembre 2018

Antipasti per il Cenone di Capodanno: alcune idee


Ho voluto mettere insieme alcune preparazioni che ho pubblicato in precedenza per dare dei suggerimenti a chi dovesse preparare un cenone, comincio con alcuni antipasti adatti a tutti ma in particolare ai vegetariani; vi assicuro che sono molto sfiziosi.  Cominciamo da quelli caldi: questa è una torta salata di provola e spinaci (vedi preparazione).


Queste frittelle saranno una volata; se preparate anche la torta della ricetta precedente potete sostituire gli spinaci con le bietoline. ( vedi preparazione)


Questa insalatina di funghi freschi, rucola e parmigiano invece è un antipasto freddo molto saporito, (segui ricetta)


Croccante e insolita è questa insalata di mele verdi, sedano e mandorle ( vedi ricetta)


Il baccalà in insalata è tipico della mia provincia: anche d'inverno noi lo mangiamo così, semplicemente bollito, poi diliscato e condito con olio extravergine di oliva, limone, aglio, prezzemolo e peperoncino. Nient'altro. Ho provato il connubio con il cedro, il nostro "pirettu" e il risultato è davvero notevole, (vedi ricetta).


E infine la regina degli antipasti siciliani, la caponata, resa più golosa dall'aggiunta del cioccolato modicano, provatela! (segui preparazione).



Questo couscous è un antipasto leggero i cui ingredienti si possono variare a piacere: potete arricchirlo di crostacei oppure di cubetti di salumi e formaggi. Già così vi assicuro è buonissimo! ricetta


 E SE CI SONO BAMBINI... non possono mancare


Piacciono tantissimo ai bambini che non amano piatti elaborati: l'impasto particolare di queste pizzette le rende morbidissime! Conditele con ciò che più piace ai vostri bimbi. Attenzione vanno a ruba anche tra gli adulti! trovi la ricetta qui




Spirali di sfoglia: ricetta stuzzicante, facilissima e veloce da preparare: la trovi  qui.



Da noi in Sicilia non possono mancare! Nel caso di un buffet vi consiglio di prepararle piccoline e a forma sferica (è più veloce).  Potete prepararle il giorno prima, tenerle in frigo e friggerle prima di cena oppure friggerle in anticipo e scaldarle poi con il forno a microonde. La ricetta è qui.


Girandole di ricotta e salsiccia: anche queste girelle non presentano difficoltà e hanno tempi di preparazione relativamente brevi. Vedi la ricetta.


Qui di seguito alcune proposte che prevedono pesce o crostacei: questi bocconcini di baccalà piaceranno a tutti: vedi ricetta.


Tempi velocissimi per un risultato da gourmet: insalatina di gamberetti e pompelmo rosaqui trovi la ricetta.
Spero di avervi dato qualche buona dritta: Buon Cenone e soprattutto Buon Anno!

giovedì 27 dicembre 2018

Mini flan di zucchine alle mandorle


Questi piccoli flan sono semplicissimi e molto versatili: potete utilizzarli come antipasti oppure come contorno, hanno pochi ingredienti e risultano gradevoli a grandi e piccini.


Ingredienti per 4 persone: due zucchine medie,  un cipollotto, 3 uova, 50 g di parmigiano grattugiato,  50 g di mandorle a lamelle, pepe nero, sale, basilico, olio extravergine d'oliva. Per prima cosa fate rosolare in una padella le zucchine tagliate a cubetti con il cipollotto e l'olio. Fatele ammorbidire e regolate di sale e pepe. Fatele raffreddare.


Sbattete le uova con un pizzico di sale.


Aggiungete le zucchine e frullate con un mixer, aggiungete il parmigiano, alcune foglie di basilico e date un'altra frullata.



Preparate le cocottine in cui metterete l'impasto (potete benissimo cuocerlo in un'unica teglia, se non volete fare delle monoporzioni), ungendole con dell'olio extravergine d'oliva.


Versate l'impasto.


Sulla superficie fate uno strato di mandorle a lamelle. Infornate a 180° per 20 minuti.


Eccoli pronti da portare in tavola!

venerdì 21 dicembre 2018

Tronchetto di Natale alla crema di mascarpone e amarene


Il tronchetto è un classico della pasticceria francese ma anche in Sicilia lo ritroviamo spesso, soprattutto in estate, realizzato come semifreddo. Ho sperimentato il mio senza caricarlo di burro e a giudicare dalle reazioni dei miei ospiti, credo proprio di avere indovinato. Purtroppo nella frenesia dei preparativi non ho fotografato alcuni passaggi. spero di essere chiara lo stesso nella descrizione.



Per la pasta biscotto: 5 uova, 150 g di zucchero, 75 g di farina 00 e 75 g di amido di frumento, un cucchiaino di lievito, un pizzico di colorante alimentare giallo, un pizzico di sale, vaniglia. Montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale; Montare i tuorli con lo zucchero, quindi aggiungere la farina setacciata con il lievito e il colorante. Unire delicatamente i due composti.



Rivestire una placca da forno con la carta e versare il composto livellando bene. Infornare per 10 minuti a 180°. Sfornare e capovolgere su un canovaccio spolverizzato di zucchero semolato, quindi arrotolare in modo che prenda la forma.


Per la crema: 250 g di mascarpone, 50 g di zucchero a velo, estratto di vaniglia, 200 ml di panna montata, 6 g di gelatina in fogli. Montare il mascarpone con lo zucchero e la vaniglia;  prendere due cucchiai di panna, farla scaldare e farvi sciogliere la gelatina che avrete prima fatto ammollare in acqua. Unirla alla crema di mascarpone e infine incorporare la rimanente panna montata. Aprite il rotolo e spalmatevi la crema; al centro io ho messo delle amarene sciroppate che ho fatto sgocciolare molto bene. Arrotolate aiutandovi con il canovaccio. Avvolgete il rotolo in carta di alluminio come se fosse un salame e fate raffreddare in frigo. 
Per la copertura fate scaldare 200 g di panna in cui fare sciogliere 200 g di cioccolato fondente; mescolate bene fino a quando la crema sarà completamente liscia e senza grumi. Prendete il tronchetto dal frigo, tagliatene una estremità e appoggiatela all'altra come se fosse un ramo. Glassate con la ganache al cioccolato spalmandola con una spatola; create l'effetto corteccia con i rebbi di una forchetta. Rimettete in frigo fino al momento di servire. Decorate con rametti di agrifoglio e di corbezzolo o con quello che la vostra fantasia vi suggerisce.