google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

venerdì 25 settembre 2020

Crostata di frolla integrale alla crema e mele

                                       

Crostata si può, anche senza eccedere con le calorie; la frolla che vi presento oggi è priva di burro e ricca di fibre, binomio perfetto tra gusto e salute.


 Per la pasta frolla integrale:  250 g di farina integrale, 40 g di olio di semi di girasole o mais, 1 uovo intero e 1 tuorlo, 70 g di zucchero di canna integrale oppure miele, scorza di limone grattugiata, 30 ml di acqua, un pizzico di sale, un cucchiaino di lievito per dolci. Impastate e fate riposare in frigo per mezz'ora.


Preparate una crema pasticcera (se volete potete fare una crema bianca alla vaniglia se non vi va di utilizzare troppe uova) e fate raffreddare.


Stendete la frolla e sistematela su di uno stampo per crostate.


Riempite con la crema fredda e decorate la superficie con fettine di mela che avrete leggermente zuccherato. Infornare a 180° per 30 minuti.


Buona merenda!

lunedì 21 settembre 2020

Filetti di triglia alle mandorle e limone per Light & Tasty

                               

Buon lunedì: iniziamo la settimana in leggerezza senza trascurare mai il gusto e l'appetibilità di ciò che mangiamo! Mi piacciono molto le triglie, per il loro gusto deciso e particolare: in questa versione diventano un antipasto particolare e raffinato.

Ingredienti: 600 g di triglie, semola di grano duro q.b., 50 g di mandorle sfilettate, sale, pepe, foglie fresche di limone, olio extravergine d'oliva.



L'operazione leggermente più complicata è sfilettare le triglie, ma vi tranquillizzo dicendovi che se ci sono riuscita io, che ho un rapporto problematico con i coltelli, ci riuscirete pure voi. nel caso questo vi spaventasse, fatevelo fare dal vostro pescivendolo.


Pulite bene i filetti da eventuali lische rimaste servendovi di una pinzetta. Salate leggermente.


Passateli in un velo di semola.


Dopo  li rotolerete nelle mandorle a lamelle.


Eccoli pronti da infornare. Potete tenerli in frigo perchè vanno passati in forno prima di servirli in modo che le mandorle risultino croccanti e le triglie morbide.





Sistemateli su una teglia rivestita di carta forno e passateli sotto il grill per 5/7 minuti giusto il tempo che le mandorle di dorino. Versate un filo di olio extra vergine d'oliva. Servite caldissimi adagiando ogni filetto su foglie di limone (naturalmente non trattate); tutti gli aromi delle foglie doneranno ai filetti un gusto che non riesco proprio a spiegarvi: bisogna provare!

                                          
Se volete scoprire le altre gustosissime proposte del team:

giovedì 17 settembre 2020

Biscotti al farro con miele e cioccolato

                                      


Una variante golosa dei biscotti che preparo di solito per la colazione: 500 g di farina di farro, 150 g di miele, 3 uova, 150 g di strutto o burro, buccia grattugiata di limone, cannella, vaniglia, 1 bustina di lievito, cioccolato fondente.


Setacciate la farina e aggiungete tutti gli aromi.


Unite gli altri ingredienti e impastate: se l'impasto dovesse risultare duro aggiungete quanche cucchiaino di latte.


Formate dei bastoncini (con le mani e poi li rigate con una forchetta oppure con la macchina dei biscotti). Tagliateli in pezzi da 16/20 cm.


Dategli una forma ad U e sistemateli su una placca da forno. Infornate per 15 minuti a 180°.



Sfornateli, fateli raffreddare e intingete le estremità nel cioccolato fuso, Fate solidificare e spolverizzate di zucchero a velo.


Eccoli! Ingolositevi!

lunedì 14 settembre 2020

Sorbetto di fragole e fragoline per Light and Tasty

                                     

Buon lunedì a tutti e bentornati alla nostra rubrica Light & Tasty; voglio iniziare dando il benvenuto a Catia nel nostro gruppo, spero tanto che possiamo essere una bella squadra e sono sicura che sarà una esperienza divertente!

 Siamo tornati tutte al lavoro, ma l'estate non è ancora finita: qui da me fa ancora caldissimo e abbiamo voglia di cibi freschi, leggeri, che possano ristorare il fisico e il palato, Come avrete capito dalla foto, oggi il tema è rappresentato dai frutti di bosco. In questo periodo, per poterli utilizzare, devo necessariamente ricorrere ad un prodotto che non proviene dal mio territorio in quanto, con le nostre temperature, sarebbe proprio impossibile reperirli. Per fortuna i prodotti della nostra bella Italia viaggiano veloci e anche qui, nell'estremo lembo di Sicilia, posso gustare i piccoli frutti di un'altra regione che amo alla follia: il Trentino Alto Adige.  Proprio per poterne conservare tutto il profumo più a lungo, ho deciso di preparare un sorbetto.



In 250 ml di acqua fare sciogliere a fuoco lento 150 g di zucchero, un bel cucchiaio di miele (ci vorrebbe il destrosio ma io non ce l'avevo) aromatizzando con una scorza di limone.


Stemperare nello sciroppo un cucchiaino di agar agar.


Pulire 500 g di fragole e fragoline e il succo di un limone e frullarli con un mixer. Unire allo sciroppo e far raffreddare bene.


Inserire il composto nella gelatiera e fare addensare. Nel caso non l'aveste potete far congelare in un recipiente metallico, mescolando ogni mezz'ora.



Servire decorando con le fragoline di bosco, un ciuffetto di menta e per i più golosi della panna montata ( io oggi non la metterò per restare fedele al motto che portiamo avanti "leggero e gustoso").


Siete curiosi di scoprire le altre proposte del team?


.

lunedì 7 settembre 2020

Crostini ai fagioli "Cosaruciari" e pancetta croccante

                              

Dopo la pausa estiva, rieccoci qui con il nostro appuntamento del lunedì del nostro Team: Light & Tasty ritorna per proporvi le nostre ricettine. Non è stata un'estate come le altre, non c'è bisogno di dirlo: anche se siamo riusciti a ritagliarci no spicchio veloce di vacanza, abbiamo utilizzato il periodo di riposo per goderci le nostre zone di appartenenza e soprattutto le persone a noi più vicine. Piuttosto che uscire per stare insieme in ristoranti & simili, abbiamo preferito organizzare cenette e picnic. La ricetta di oggi si inserisce appunto in una di queste occasioni in cui dovendo preparare un antipasto, volevo proporre qualcosa di diverso: non è la solita bruschetta, nel senso che il condimento è "importante" e sostanzioso; vale la pena perdere un po' di tempo per la preparazione perchè il risultato vi ripagherà della fatica. Ho già parlato di questi fagioli dal nome particolare "cosaruciari", in un mio post precedente di qualche anno fa. Questi fagioli sono un presidio Slow Food della mia città, Scicli; essendo un prodotto molto di nicchia, se non riusciste a trovarlo, usate pure i fagioli cannellini.  Dovrete preparare i fagioli in anticipo, è chiaro.


Dopo averli lessati (circa 500 g) in acqua, insaporiteli con un soffritto di cipolla, carote e sedano.


Fate rosolare in padella senza aggiungere olio, dei cubetti di pancetta fresca di maiale: il grasso si scioglierà fino a farla diventare croccantissima (per la quantità dipende da quanti crostoni dovrete preparare, calcolate 50 g a persona).


Fate tostare le fette di pane in forno, sotto il grill, o sulla piastra.


Mettete sul pane una cucchiaiata di fagioli, la pancetta croccante e del peperoncino piccante! Una bottiglia di ottimo vino rosso siciliano e..... buona cena!


Ecco le altre proposte del team:

Daniela: Crostini con fagiolini feta e senape https://maninpastaqb.blogspot.com/2020/09/crostini-con-fagiolini-feta-e-senape.html
Elena: Taralli farciti https://zibaldoneculinario.blogspot.com/2020/09/taralli-farciti.html
Mary: Bruschette con caprino e fichi https://unamericanatragliorsi.com/2020/09/bruschette-con-caprino-e-fichi.html/
Milena: Bruschetta ai peperoni, pomodori e cipolle https://dolciepasticci.blogspot.com/2020/09/buschetta-ai-peperoni-pomodori-e-cipolle.html