google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

martedì 28 agosto 2018

Brioche siciliana per granita e gelato


La prima colazione estiva, in questo lembo di Sicilia orientale, la vede protagonista insieme ad un buon gelato artigianale che la farcisce o tuffata in una deliziosa granita: è la brioche col tuppo, come la chiamano a Catania. Ormai si può gustare a qualsiasi ora del giorno in qualsiasi bar o chiosco o carrettino dei gelati: è inconfondibile e nello stesso tempo inimitabile.


Oggi vi propongo la ricetta che utilizza il lievito madre: prendetene 150 g, rinfrescato il giorno prima con farina manitoba, scioglietelo con 250 ml di latte nella planetaria.


Aggiungete 100 g di zucchero, un cucchiaio di miele, 1 uovo intero, 125 g di burro sciolto, un pizzico di sale, buccia grattugiata di arancia o limone.


Unite infine 300 g di farina manitoba e 200 g di farina 00, fate lavorare la macchina fino a quando l'impasto si incorda al gancio.


Mettete l'impasto ottenuto a lievitare fino a quando aumenta di volume ( il mio ci ha messo 4 ore).


Riprendete l'impasto e dividetelo in 8 porzioni uguali; da ogni pezzo staccatene uno piccolino che formerà il "tuppo"; formate con le mani una palla e posizionatela su una teglia rivestita di carta da forno. Con l'indice fate un incavo al centro e posizionate la pallina piccola. Mettete le brioches a lievitare dentro il forno spento con la luce accesa: dovranno raddoppiare di volume ( le mie hanno impiegato altre 4 ore).


Eccole belle lievitate.


Le ho spennellate con latte zuccherato, oppure si può usare un tuorlo diluito con un po' di latte. Infornare a 180° per 20 minuti.



Eccole, fragranti, morbidissime, profumate!



Una bella nevicata di zucchero a velo, se vi piace, e... buona colazione!
Un consiglio: impastatele la sera prima, così la mattina saranno pronte per essere infornate e mangiate insieme ad un'ottima granita oppure farcite di marmellata o crema al cioccolato.

domenica 26 agosto 2018

Pennette con crema di zucchine, ricotta e nocciole croccanti

 

Oggi vi propongo un primo delicato e nello stesso tempo intrigante e particolare, dedicato a tutti quelli che amano le scoperte. Questo piatto mi è stato suggerito da una fantastica ristoratrice di Tortorici che ho conosciuto quest'anno. Lei ha un agriturismo all'interno di un noccioleto, quindi sperimenta ricette gustose per i suoi ospiti, utilizzando questa meravigliosa materia prima che sono le nocciole dei Nebrodi. Neanche a dirlo, io ho fatto una bella scorta di nocciole e ho provato a realizzare la sua ricetta.
Ingredienti (per 4 persone): una bella zucchina, 250 g di ricotta, maggiorana, 50 g di nocciole tostate spezzettate grossolanamente, 320 g di penne, parmigiano (a piacere), olio extravergine d'oliva.


Fate rosolare le zucchine in olio d'oliva, salate e frullate con un mixer.


Unite la ricotta e amalgamate la crema aggiungendo qualche fogliolina di maggiorana.


Questa sarà la fantastica salsa per condire le nostre penne, rigorosamente cotte al dente.


Saltate la pasta con la salsa.


Sgusciate le nocciole, che avrete tostato in forno, e tritatele grossolanamente.


Completate il piatto con la granella di nocciole e qualche altra fogliolina di maggiorana.

venerdì 24 agosto 2018

Melanzane alla cenere


Mi piace scorazzare, anche virtualmente, nelle cucine di altri popoli e mi stupisco quando trovo somiglianze con la cucina tradizionale della mia terra. A parte alcuni ingredienti, nella preparazione, questo semplicissimo piatto contadino ha dei tratti in comune con un piatto mediorientale: la baba-ganouch; è una salsa o insalata che può essere di accompagnamento a delle semplici bruschette.


Quando vi capita di fare un barbecue, alla fine "gettate" sulla cenere delle melanzane intere: se potete, copritele interamente, altrimenti rigiratele ogni tanto. La loro buccia dovrà essere completamente bruciata.


Spellatele e raccogliete la polpa in una ciotola: risulterà molto morbida! Condite con abbondante olio extravergine d'oliva, aglio tritato finemente, peperoncino e foglioline di menta tritate. Fate insaporire per qualche ora.


Condite delle fette di pane tostato, sempre sulla brace; gustate queste magnifiche bruschette in compagnia, mi raccomando!

mercoledì 22 agosto 2018

Cremolata di pesche al miele


Siamo ancora in piena estate, per lo meno qui al sud, e gustare un gelato o una granita/cremolata è quasi una necessità, per il caldo eccessivo. Se si può aggiungere poi della frutta fresca e un basso contenuto di zuccheri,  la cremolata sarà perfetta. Ho già spiegato in altri post che la cremolata si caratterizza per il contenuto di frutta fresca per cui ha una percentuale di zuccheri aggiunti inferiore rispetto alle granite.


Ingredienti: 500 g di pesche già sbucciate, 150 ml di acqua, 100 g di miele, buccia di limone, succo di mezzo limone.


Quest'anno il mio alberello di pesche mi ha regalato un bel raccolto; ho sbucciato alcuni frutti fino a raggiungere la quantità necessaria.




Faccio sciogliere il miele con l'acqua in un pentolino e aggiungo una scorza di limone.



Aggiungo le pesche fino al raggiungimento del bollore. Frullo il tutto con un mixer.


Metto la purea nel frizeer dopo aver aggiunto il succo di mezzo limone.


Quando sarà solidificata, la taglio in grossi pezzi e la rimetto nel mixer per renderla morbida.


Diventerà una crema golosissima che, anche se rimessa in freezer, non solidificherà.


Gustatela così semplicemente o con un ciuffo di panna o con dei piccoli frutti a completamento.


Se poi riuscite a trovare, o meglio ancora, a preparare una magnifica brioche siciliana, sarà un connubio divino!

giovedì 16 agosto 2018

Pesto di zucchine

 
 Oggi vi propongo una salsa deliziosa per condire pasta sia in versione calda sia fredda, crostini o verdure. L'ho realizzata con le zucchine crude e pochi altri ingredienti: vi assicuro che è davvero semplice ma molto delicata e gustosa.


Ingredienti: una zucchina o due (circa 300 g), 50 g di mandorle, 10 foglie di basilico, uno spicchio d'aglio, 80 g di parmigiano grattugiato, olio extravergine d'oliva, sale.
Tagliate a fettine sottili le zucchine e salatele; lasciatele per un'oretta nella ciotola in modo che rilascino tutta la loro acqua.


Asciugate le zucchine e mettetele insieme agli altri ingredienti in un contenitore per frullarli con un mixer. Aggiungete gradatamente l'olio in modo da ottenere la consistenza che desiderate. Abbiate l'accortezza di frullare ad intervalli in modo da non far surriscaldare la salsa.


Eccola pronta. Non è una bella idea?

martedì 14 agosto 2018

Torta fredda al pistacchio



Domani sarà Ferragosto e chi deve organizzare un pranzo per la famiglia e gli amici è alla ricerca di idee veloci, accattivanti e soprattuttto fresche. Questo dolce fa al caso nostro perchè è senza cottura, veloce da realizzare, ma deliziosamente gustoso. Per gli amanti del pistacchio questo è il dolce perfetto: come al solito l'importante è avere a disposizione un'ottima materia prima, in questo caso il pistacchio di Bronte.

Ingredienti: 250 g di formaggio cremoso, 250 dl di panna da montare, 200 g di zucchero, due cucchiai di pasta di pistacchio, pistacchio di Bronte in granella, 100 g di biscotti frollini, 70 g di burro, un cucchiaio di cacao amaro, 8 g di colla di pesce, qualche cucchiaio di latte.


Frullate i biscotti e aggiungete il burro e il cacao: formate un impasto omogeneo che costituirà la base del dolce.


Stendete l'impasto sulla base di uno stampo a cerniera premendo bene con le mani (rivestite la base dello stampo con pellicola trasparente per rendere più facile l'estrazione del dolce). Mettete in frigo.


Mettete a bagno in acqua fredda la colla di pesce; amalgamate il formaggio cremoso con lo zucchero e in un'altra ciotola montate la panna.


Aggiungete al formaggio la pasta di pistacchio (se non doveste trovarla potete usare 100 g di pistacchi di Bronte tritati molto finemente).


Fate sciogliere nel latte la gelatina e fate intiepidire.


Unite la gelatina sciolta e la panna al formaggio e amalgamate bene. Versare il composto nello stampo, decorate la superficie alternando ciuffetti di panna con ciuffetti di crema al pistacchio; aggiungete la granella di pistacchio o, se vi piacciono, delle scaglie di cioccolato; mettete in frigo a rassodare.


Deliziatevi! Buon Ferragosto a tutti!

venerdì 10 agosto 2018

Mojito cheesecake


Il mojito è uno dei cocktail pù gettonati dell'estate: siccome io non bevo alcolici, ho voluto trasferire il suo gusto in una cheesecake. Mi sono messa alla ricerca di ricette e ne ho fatto un mix: il risultato non è stato malvagio, anzi!




Per la base: 250 g di biscotti integrali, 100 g di burro
Fate sciogliere il burro e unitelo ai frollini frullati; con questo impasto fate uno strato su una tortiera con cerniera rivestita di carta da forno che ne faciliterà l'estrazione. Mettete a rassodare in frigo.


Per la crema: un barattolino di latte condensato, 200 ml di panna, 2 limoni verdi (non ho trovato il lime), 3 cucchiai di rhum, alcune foglie di menta fresca, 8 g di gelatina in fogli.

Mettete un pochino di latte condensato in una ciotola con le foglioline di menta (ne ho messe 5) e con il mixer frullate bene.


Aggiungete la scorza grattugiata dei due limoni e il loro succo, il rhum. In una parte di panna scaldata fate sciogliere i fogli di gelatina ammollati nell'acqua e strizzati. Uniteli al latte e frullate. Montate il resto della panna e unitelo al composto. Come avrete notato non c'è zucchero perchè il latte condensato è già molto dolce. Versate il composto sulla base di biscotti e fate solidificare in frigo.


Per la decorazione: tagliate a fettine due limoni e ricopriteli con uno sciroppo di acqua e zucchero 2:1. Tenete in frigo per un paio d'ore. Il liquido ci servirà per la gelatina di copertura mentre le fettine di limone per la decorazione. Trascorso il tempo indicato, prendete lo sciroppo, fatelo scaldare e sciogliete in esso la gelatina ( in 250 ml di sciroppo, 6 g di gelatina). Se volete dare una nota di colore, aggiungete un pizzico di colorante giallo in polvere. Versate il gel tiepido sulla cheesecake e fate raffreddare.





Decorate la torta con le fette di limone, ciuffetti di menta e un pizzico di granella di pistacchi di Bronte per dare una nota di verde. Buon party! Perfetta per la notte di San Lorenzo!