sabato 18 giugno 2016

Cremolata di fragole


La cremolata merita un posto di riguardo nella tradizione dolciaria siciliana: in estate è protagonista, insieme all'immancabile brioche, delle colazioni dell'isola. La differenza sostanziale tra cremolata e granita è la presenza di purea di frutta.


La frutta deve essere naturalmente freschissima e non trattata. Ecco le dosi della mia cremolata di fragole: 450 g di fragole frullate, 250 g di acqua, 300 g di zucchero, 50 g di glucosio (che potete sostituire con del miele d'acacia), 1 limone.


Frullate le fragole e unite il succo del limone, che manterrà il loro colore molto vivo.


Preparate lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero, il glucosio e la scorza di limone. Fate raffreddare lo sciroppo.


Unite lo sciroppo alla purea di fragole e mettete in freezer fino a quando si sarà solidificata. Potete rimescolare ogni mezz'ora oppure frullare in un mixer dopo che si è solidificata, vedrete che rimarrà cremosa anche se la rimettete nel congelatore.


Non vi resta che provarla!

7 commenti:

  1. Buonissima, golosa e fresca, da provare. Baci Fabiola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Un toccasana per la calda estate.

      Elimina
  2. Assolutamente da provare,non immagini quanto mi attira e quanto mi piace:))
    Un bacione e grazie per la condivisione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata. Ti invito a provarla!

      Elimina
  3. Ciao Franca, ricambio la tua visita e ti faccio i miei complimenti per il tuo carinissimo blog.Mi unisco ai tuoi lettori fissi.A presto. Creazioni Filò

    RispondiElimina
  4. Le granite che ho assaggiato (anzi degustato) in Sicilia non le ho più trovate in nessuna parte del mondo..sono uniche e di una consistenza eccezionale! Quest'anno ne farò delle grandi scorpacciate :-P
    Golosissima anche la tua ricetta, da replicare in casa quanto prima ^_^
    Felice inizio settimana e a presto <3

    RispondiElimina