giovedì 21 gennaio 2016

I ceci nel cesto....di pane

                               

Niente di innovativo e nessun ingrediente esotico, solo ciò che troviamo in dispensa, magari in un angolo dimenticato. Pochi semplici ingredienti per un piatto da .... mangiare tutto intero!


Nella stagione invernale i legumi hanno un posto importante nella dieta settimanale: io li cucino almeno una volta la settimana. Questa volta li porterò a tavola in una maniera che vi assicuro, sorprenderà. Cuciniamo i ceci facendoli bollire dopo averli tenuti in ammollo in acqua fredda e un pizzico di bicarbonato, per un'intera notte. Io non aggiungo niente se non due foglie di alloro ,per renderli più digeribili, e un rametto di rosmarino.



Schiumate e proseguite con la cottura fino a quando saranno teneri. fate attenzione all'acqua che usate: più è calcarea, più difficile sarà ottenere ceci ben cotti. Alla fine aggiungete il sale.


Prepariamo adesso il contenitore impastando della semola con acqua, sale, un pizzico di lievito di birra, proprio pochissimo, due cucchiai d'olio, del peperoncino e del rosmarino tagliuzzato finemente. Impastare fino ad ottenere un panetto liscio (calcolate che per una ciotolina occorrono 150 g di farina).


Tirate una sfoglia con il mattarello, non troppo sottile e ritagliate un disco della grandezza della ciotola che volete realizzare. Capovolgetela sulla ciotola (il materiale dovrà essere adatto per essere passato poi in forno).



Tagliate ora delle strisce della larghezza di 1 cm e disponetele a raggiera sopra il disco.


Tagliate altre strisce e passatele attraverso le prime facendo un intreccio a canestro.



Con la pasta rimanente realizzate un cordoncino che sarà il bordo di rifinizione del piccolo cestino.


Eccolo finito. Infornate a 180° fino a quando sarà di un bel colore bruno. Capirete che è pronto dal profumo che si sprigionerà dal forno. Sfornate, fate raffreddare e delicatamente liberatelo dalla ciotola.


 Condite i ceci con olio extravergine a crudo, prezzemolo fresco tritato e peperoncino. Versateli nei cestini di pane e gustateveli. Non resterà sul tavolo neanche una briciola!

2 commenti: