mercoledì 8 ottobre 2014

Gelato alla carruba


Non credo che il gelato alla carruba sia molto diffuso: esso rappresenta una vera prelibatezza che addolcisce i palati di chi si trova a vivere o a visitare la terra iblea. E' un concentrato di dolcezza e aromi particolari che farà arricciare il naso a chi pensa che le carrube siano un cibo per cavalli!


Ingredienti: 250 ml di latte, 250 ml di panna, 100 g di zucchero, 30 g di miele, 25 g di farina di carrube, 2 cucchiai di sciroppo di carrube, 5 g di farina di semi di carrube.


Tutti i derivati della carruba entrano come protagonisti nel mio gelato: l'aromaticità della farina, la dolcezza dello sciroppo, la capacità addensante della farina di semi che lo rende particolarmente vellutato. Fate sciogliere le due farine nel latte tiepido insieme allo zucchero e al miele; fate raffreddare, unite alla panna e fate ulteriormente raffreddare in frigo per un paio d'ore.


Mettete il composto nella gelatiera e fate mantecare.


Fate stabilizzare il gelato in freezer per un'ora o due e gustatelo, magari aggiungendo qualche goccia di sciroppo. 


Non avete di sicuro mai gustato niente di simile!

2 commenti:

  1. Che particolare questo gelato alla carrubba. Avrei proprio voglia di assaggiarlo ma è impossibile trovarlo in gelateria! !

    RispondiElimina
  2. Buonissimo, l'ho fatto anch'io quest'estate mescolato anche alla farina di castagne..non dubito che il sapore sia sublime :-D
    Complimenti!!!

    RispondiElimina