mercoledì 19 febbraio 2014

Calamarata con tonno e baccalà


La calamarata è un particolare formato di pasta che usiamo soprattutto in abbinamento al pesce: oggi la preparerò con il tonno e dei filetti di baccalà fritto.


Sfilettate il baccalà che avrete ammollato, asciugatelo e infarinatelo.


Friggetelo e togliete l'unto in eccesso.


Fate rosolare due spicchi d'aglio con olio extravergine, aggiungete quindi 200 g di tonno al naturale, due pomodori a pezzetti e del prezzemolo tritato finemente; ci stanno benissimo dei capperi, un pizzico di origano e del peperoncino.


A fine cottura aggiungete il baccalà ( conservatene qualche pezzetto per la decorazione del piatto).


Fate saltare in padella la calamarata cotta al dente ( per 4 persone 400 g) per farla insaporire. Servite subito!



6 commenti:

  1. Guarda, me la mangerei in un boccone! Complimenti per la bellissima ricetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, spero tu la possa riproporre: è davvero gustosa!

      Elimina
  2. ricetta strepitosa, brava come sai essere sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo gentile! A volte le cose nascono per caso, soprattutto quando cucini con quello che trovi.

      Elimina
  3. Buonissimaaa la calamarata, con il baccalà fritto poi, è una vera goduria!!!!!!!!!!!!
    Ciaoo
    Sissi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la prima volta che provo l'abbinamento pasta-baccalà. ha sorpreso anche me.

      Elimina