giovedì 4 luglio 2013

Cheese-cake con gelèe di fragole



Quando in estate avete voglia di preparare una torta ma non di accendere il forno, questo è il dolce che fa per voi: aggiungo inoltre che può essere conservato in freezer e tirato fuori un'oretta prima di servirlo. Più comodo di così!
Per la base: 300 g di biscotti secchi, 120 g di burro
Per la farcitura:250 ml di panna, 12 g di colla di pesce, per il terzo ingrediente potete scegliere tra 250 g di mascarpone, 250 g di ricotta, 250 g di philadelphia o 250 g di yogurt ( io ho provato tutte le versioni e sono buonissime, dipende ora dalla vostra voglia di calorie), 80 g di zucchero, due cucchiai di latte
Per la gelèe: 200 g di fragole, 50 g di zucchero, succo di mezzo limone (se vi piace potete aggiungere sciroppo di rose o di amarena), 6 g di colla di pesce


Cominciamo dalla base: tritate i biscotti, aggiungete il burro fuso, impastate bene e ricoprite il fondo di uno stampo a cerniera, schiacciate bene e mettete in frigo.






Mettete le fragole con lo zucchero e il limone oppure con lo sciroppo nel mixer e frullate. Mettete il composto in un pentolino, fate scaldare e aggiungete la colla di pesce prima ammorbidita in acqua fredda. Fate sciogliere e ponete il tutto a raffreddare.











Montate il formaggio che avete scelto con lo zucchero (se usate lo yogurt non serve perchè è già dolce); in un'altra ciotola montate la panna alla quale aggiungerete la gelatina sciolta in due cucchiai di latte tiepido. Unite i due composti, versateli sulla base di biscotti e mettete in freezer a rassodare. Dopo un'ora circa prendetela, versatevi sopra la gelèe di fragole e rimettete al freddo. Decorate prima di servire. Per la decorazione ho usato fiori e foglie realizzati con cioccolato plastico: Fate sciogliere 100 g di cioccolato bianco a bagnomaria, aggiungete quindi un cucchiaio di miele e un cucchiaio di acqua. Mescolate bene: otterrete una palla molliccia. Versatela su di un piano o meglio su un foglio di carta-forno sul quale avete messo una manciata di zucchero a velo; impastate con le mani, mettete la palla ottenuta avvolta in una pellicola a riposare mezz'ora in frigo. Tiratela fuori e modellate i vostri decori: io l'ho tirata con il mattarello e usato degli stampini; ho colorato leggermente con pennello e coloranti alimentari in polvere. Ho realizzato due versioni della torta. una rotonda, classica per l'onomastico di mio nipote Pietro e l'altra da "asporto" per un pic-nic: assemblate la torta in un contenitore e tagliatela poi a quadrotti pronti per essere gustati con le mani.


1 commento:

  1. chissà che buona....
    Ciao, nuova amica: Ivana in cucina

    RispondiElimina